Tofu giapponese fatto in casa, passo per passo

Vai alla ricetta

Okay, la ricetta di oggi è pazzesca. Penserete: Tofu fatto in casa? Siete matti?

Ammetto che l’idea del tofu fatto in casa è apparentemente pazza, ma questa ricetta è figlia di una grande necessità. Adoro il tofu. E’ una delle cose più buone della cucina asiatica. Un ingrediente che non è usato solo nella cucina giapponese, ma anche in quella thai e cinese. Se avete mai mangiato il tofu, sapete che non ha un sapore molto deciso, infatti spesso i miei fratelli ruotano i suoi occhi quando parlo del mio amore per il tofu. Non ha un sapore suo, ma funziona come una spugna che assorbe tutti gli aromi intorno e li intensifica.

Il fine settimana scorso, stavo cercando online per le ricette nuove da provare e ho visto uno, due, tre, quattro ricette che richiedevano il tofu fresco. Basta! Ho detto (a me stessa). Ora è il tempo di fare il tofu in casa. Ed ecco la nostra prima prova!

Ammetto che non è esteticamente perfetto e mi vergogno un po’ ad condividerlo con gli amanti dei blog post stupendi, ma ero così contenta con la consistenza, il sapore ed anche la facilità (si, facilità) con cui l’ho fatto, che ho dovuto postarlo subito per forza!

Aggiungo una piccola nota, non si trova il tofu in Maremma. Prima di farlo in casa, ho provato di tutto. Ho comprato 10 scatole e le ho messe nel congelatore. Il risultato era un blocco bagnato e viscido. Ho provato a comprare il seitan, cioè quella specie di glutine di grano che per qualche ragione hanno in abbondanza al mio supermercato locale, ma non era lo stesso. Non avevo scelta. Ho dovuto fare il tofu in casa!

Ma anche se lo trovate facilmente, vi consiglio di provare a farlo a casa lo stesso. Se siete amanti del tofu, vedrete la differenza. Anche Giulio, che non è grande amante del tofu è rimasto male per il sapore. E’ la differenza fra mozzarella artigianale e quella di plastica che trovate nei panetti del supermercato. Il sapore è più forte, puro ed autentico. L’ho usato in una zuppa di miso (fra poco condivido la ricetta) ed è diventato la star del piatto!

Okay, siete pronti a fare il tofu in casa? Carte in tavola, ci vuole pazienza e un po’ di tempo, perché si deve fare anche il latte di soia. Non chiudete la finestra! Lo so che il latte di soia fatto in casa è un concetto assurdo. Non ho provato questa ricetta con il latte comprato. Tutti i consigli che ho letto online hanno detto di non usarlo perché contiene i conservanti che cambiano la consistenza del tofu finale, ma se l’idea di fare il latte di soia a casa è troppo per voi, provate questa ricetta con il latte comprato, ma NON ZUCCHERATO! Non siamo facendo la panna!

Anche se sembra tanto lavoro, vi prometto che potete fare il tofu in casa senza gli ingredienti o attrezzi specialo. Ho addirittura trovato i fagioli di soia nel mio supermercato locale! Il processo per fare il latte di soia è molto semplice.

Dovete lasciare i fagioli ad ammollo per una notte, poi vanno frullati e cotti. Dovete quindi scolare i liquido e spremere i fagioli avanzati per estrarre fino all’ultima goccia di latte. La poltiglia rimasta assomiglia alla farina e si chiama okara. Puoi usarla anche come la farina per dare un po’ di sapore in più alle torte, biscotti e il pane.

Ecco iL processo e la ricetta per il latte di soia fatto in casa:
tofu fatto in casa
tofu fatto in casa
tofu fatto in casa
tofu fatto in casa
tofu fatto in casa
tofu fatto in casa

Latte di Soia Fatta in Casa

Tempo di preparazione30 minCottura12 ore
DifficoltàPrincipiante

DOSI PER:

1 quantità

&nbsp

Ingredienti

170g di fagioli di soia essiccata
2 litri di acqua filtrata, più se necessario
pezzo di panno leggero

Preparazione

1

Risciacquare bene i fagioli e metterli in una ciotola d'acqua. I fagioli dovrebbero essere coperti da 5cm di acqua.

2

Lasciateli impregnare per una notte (almeno 10 ore) a temperatura ambiente. Quando i fagioli sono abbastanza ammorbiditi, si spaccheranno facilmente quando spremuti.

3

Scolare i fagioli attraverso un setaccio o un colino e riservare l'acqua di ammollo. Mettere 1.5 litri dell'acqua di ammollo in una pentola grande e riscaldarla sul fuoco medio.

4

Mentre l'acqua si scalda, macinare i fagioli nel frullatore con altri 500 millilitri di acqua di ammollo conservata. Versare il composto miscelato nella pentola calda. Risciacquare il frullatore con ulteriori 125 millilitri di acqua e aggiungerlo alla pentola.

5

Cuocere la miscela di soia per 3-6 minuti, mescolando spesso il fondo con una spatola di legno per evitare che si bruci. E' pronta quando inizia a schiumare come la schiuma della birra.

6

Mettere una pentola di medie dimensioni nel lavandino, con un colino nella pentola. Allinearlo con un pezzo pulito di panno leggero, e avvolgere i bordi del panno sopra il bordo del colino.

7

Versare la miscela calda sopra al panno. Arrestare quando il panno è piena e lascia filtrare il latte. Ripetere.

8

Quando tutto il latte è scolato nella pentola, raccogliere i lati del panno per formare un sacco. Se fa troppo caldo, lasciar raffreddare per qualche minuto. Premere contro il colino per estrarre più latte di soia.

9

Portare il latte di soia a un leggero bollore a fuoco medio-alto. Cuocere la miscela per 5 minuti, mescolando spesso con la spatola di legno. Utilizzare un colino per rimuovere la pelle che si forma sulla superficie.

10

Se volete bere il latte fresco, lasciarlo raffreddare in frigo. Continuare a leggere se lo usate per il tofu!

Ingredienti

 170g di fagioli di soia essiccata
 2 litri di acqua filtrata, più se necessario
 pezzo di panno leggero

Preparazione

1

Risciacquare bene i fagioli e metterli in una ciotola d'acqua. I fagioli dovrebbero essere coperti da 5cm di acqua.

2

Lasciateli impregnare per una notte (almeno 10 ore) a temperatura ambiente. Quando i fagioli sono abbastanza ammorbiditi, si spaccheranno facilmente quando spremuti.

3

Scolare i fagioli attraverso un setaccio o un colino e riservare l'acqua di ammollo. Mettere 1.5 litri dell'acqua di ammollo in una pentola grande e riscaldarla sul fuoco medio.

4

Mentre l'acqua si scalda, macinare i fagioli nel frullatore con altri 500 millilitri di acqua di ammollo conservata. Versare il composto miscelato nella pentola calda. Risciacquare il frullatore con ulteriori 125 millilitri di acqua e aggiungerlo alla pentola.

5

Cuocere la miscela di soia per 3-6 minuti, mescolando spesso il fondo con una spatola di legno per evitare che si bruci. E' pronta quando inizia a schiumare come la schiuma della birra.

6

Mettere una pentola di medie dimensioni nel lavandino, con un colino nella pentola. Allinearlo con un pezzo pulito di panno leggero, e avvolgere i bordi del panno sopra il bordo del colino.

7

Versare la miscela calda sopra al panno. Arrestare quando il panno è piena e lascia filtrare il latte. Ripetere.

8

Quando tutto il latte è scolato nella pentola, raccogliere i lati del panno per formare un sacco. Se fa troppo caldo, lasciar raffreddare per qualche minuto. Premere contro il colino per estrarre più latte di soia.

9

Portare il latte di soia a un leggero bollore a fuoco medio-alto. Cuocere la miscela per 5 minuti, mescolando spesso con la spatola di legno. Utilizzare un colino per rimuovere la pelle che si forma sulla superficie.

10

Se volete bere il latte fresco, lasciarlo raffreddare in frigo. Continuare a leggere se lo usate per il tofu!

Latte di Soia Fatta in Casa

Okay, ora che abbiamo fatto il latte di soia, possiamo iniziare con il tofu fatto in casa.

Il tofu è fatto con due ingredienti: il latte e un coagulante. Abbiamo usato i cristalli di nigari. Ho comprato un pacco di 500 grammi su Amazon per 8€. Considerando che vi serve solo 1,5 cucchiaini per un blocco di tofu, penso che mi basterà per 100 blocchi! Però non dovete andare a comprare il nigari se non volete. Il succo di limone fresco funziona benissimo lo stesso. L’unica differenza è che il tofu fatto in casa non sarà solido come quello fatto con il nigari – ma sarà delizioso lo stesso!

L’unica attrezzatura un po’ più speciale che vi servirà per fare il tofu in casa è lo stampo. Potete trovare anche quello su Amazon per poco, ma noi abbiamo usato il contenitore per la margarina lavato. E per questo che il nostro tofu fatto in casa non ha la forma perfetta. La prossima volta forse investo in uno stampo, ma qualsiasi vasca di plastica che avete andrebbe bene e potete anche usare semplicemente il colino! Il vostro tofu fatto in casa sarà tondo invece di rettangolare, ma il sapore è lo stesso!

Come potete vedere abbiamo usato la borsa a rete che vendono per il lavaggio dei delicati nel lavatrice (nuova ovviamente). Ha funzionato benissimo e la potete trovare il qualsiasi negozio discount anche se vivete nella piena compagna toscana come noi!

Ora vi lascio con la ricetta. Veramente non vi servono ne ingredienti speciale, ne una tecnica speciale. Abbiamo fatto sia il latte di soia e il tofu in una sabato mattina! E siamo rimasti estremamente felici con il risultato.

Il tofu fatto in casa non è solo per i pazzi della cucina etnica. E’ una ricetta per i principianti e c’è così tanta soddisfazione. Dopo che ho tolto il tofu fatto in casa dello stampino sono rimasta affascinata, non volevo consumarlo! Sono rimasta così incantata che non comprerei mai più il tofu anche se appare domani negli scaffali del mio supermercato locale!!

Se volete gustare il vostro tofu fatto in casa allo stato più puro, lasciarlo per circa due ore. Così si sviluppano i fermenti. Poi servirlo crudo con un cucchiaio di cipollotto e zenzero a fette sottili e una salsa fatta con 1 cucchiaio di salsa di soia giapponese e ½ cucchiaino di olio di sesamo. Questa ricetta si chiama Hiyayakko, ed è un classico piatto izakaya!

Tofu fatto in casa

Tempo di preparazione1 ora
DifficoltàIntermedio

DOSI PER:

1 quantità

&nbsp

Ingredienti

 2 litri di latte di soia (vedi nota)
 1,5 cucchiaini di cristalli di nigari (vedi nota) o 125 mililitri di succo di limone fresco
 125 millilitri di acqua filtrata
 Stampo di tofu (vedi nota) o una piccola scolapasta
 Pezzo di mussola leggera

Preparazione

1

In una pentola di medie dimensioni, scaldare il latte di soia scoperto, a fuoco medio-alto fino a quando non raggiunge un leggero bollore. Cuocere la miscela per 5 minuti, mescolando spesso con la spatola di legno. Utilizzare un colino per rimuovere i solidi o la pelle che si forma sulla superficie.

2

Unire i cristalli di nigari con acqua filtrata e mescolare con un cucchiaio per sciogliere.

3

Mettere uno stampo di tofu o un piccolo scolapasta sopra una teglia da forno e sistemare la all'interno, disponete il panno lasciandone i bordi sui lati dello stampo.

4

Quando il latte di soia è caldo, spegnere il fuoco e lasciarlo riposare per 2-3 minuti.

5

Muovere vigorosamente la spatola in una sequenza a "Z" da sei a otto volte per far muovere il latter: questo vi aiuterà a distribuire il coagulante. Versare un terzo del coagulante sciolto, continuando a mescolare.

6

Fermare la spatola al centro della pentola e tenerla lì, in posizione verticale, per rallentare il vortice del latte. Quando il latte di soia si ferma, sollevare delicatamente la spatola.

7

Usando il cucchiaio, cospargere un altro terzo della miscela di coagulante nel latte di soia. Coprire la pentola e attendere tre minuti.

8

Cospargere il resto del coagulante sulla superficie del latte di soia.

9

Muovere delicatamente la spatola di legno avanti e indietro sullo strato più alto del latte di soia per circa 20 secondi.

10

Il latte di soia dovrebbe essere cagliato ora. Sentirete la coagulazione della cagliata mentre muovete la spatola. Comincerà ad assomigliare a nubi cumuliformi, con il siero di latte giallo pallido che inizia a separarsi. Coprire di nuovo la pentola e attendere tre minuti.

11

Scoprire la pentola e controllare la tua miscela. Se una parte del liquido sembra ancora lattiginosa, agitare delicatamente la superficie per circa 20 secondi per completare la cagliatura. Ora vedrete la cagliata (pezzi bianchi) del siero di latte giallo chiaro (liquido), senza latte.

12

Mettere un po' del siero nello stampo per inumidire la il panno.

13

Ora mettere la cagliata nello stampo. Cercate di essere il più gentile possibile per preservare la struttura e la consistenza della cagliata. L'obiettivo è rimuovere più siero possibile. Piegare con cura il panno per coprire la cagliata e posizionare la parte superiore dello stampo se l'avete.

14

Pressare delicatamente il tofu per comprimere la miscela. Se avete lo stampo, potete usare un barratolo. Se usate la scolapasta, usare una ciotola che si inserisce nello scolapasta ripieno d'acqua.

15

Dopo 20 minuti, capovolgere lentamente il tofu avvolto in una ciotola d'acqua. Lasciarlo a raffreddare per 5 minuti.

16

Per rimuovere il tofu dall'acqua, basta far scorrere una piccola piastra o una grande spatola sotto ad esso per sollevarlo. Mettere il tofu su un piatto e, se lo usate entro 8 ore, coprirlo e tenerlo in un posto fresco.

17

Se non utilizzate il tofu subito, refrigerare, coperto in acqua, in un contenitore ermetico. Cambiare l'acqua un giorno sì e uno no. Il tofu durerà per circa una settimana.

Ingredienti

 2 litri di latte di soia (vedi nota)
 1,5 cucchiaini di cristalli di nigari (vedi nota) o 125 mililitri di succo di limone fresco
 125 millilitri di acqua filtrata
 Stampo di tofu (vedi nota) o una piccola scolapasta
 Pezzo di mussola leggera

Preparazione

1

In una pentola di medie dimensioni, scaldare il latte di soia scoperto, a fuoco medio-alto fino a quando non raggiunge un leggero bollore. Cuocere la miscela per 5 minuti, mescolando spesso con la spatola di legno. Utilizzare un colino per rimuovere i solidi o la pelle che si forma sulla superficie.

2

Unire i cristalli di nigari con acqua filtrata e mescolare con un cucchiaio per sciogliere.

3

Mettere uno stampo di tofu o un piccolo scolapasta sopra una teglia da forno e sistemare la all'interno, disponete il panno lasciandone i bordi sui lati dello stampo.

4

Quando il latte di soia è caldo, spegnere il fuoco e lasciarlo riposare per 2-3 minuti.

5

Muovere vigorosamente la spatola in una sequenza a "Z" da sei a otto volte per far muovere il latter: questo vi aiuterà a distribuire il coagulante. Versare un terzo del coagulante sciolto, continuando a mescolare.

6

Fermare la spatola al centro della pentola e tenerla lì, in posizione verticale, per rallentare il vortice del latte. Quando il latte di soia si ferma, sollevare delicatamente la spatola.

7

Usando il cucchiaio, cospargere un altro terzo della miscela di coagulante nel latte di soia. Coprire la pentola e attendere tre minuti.

8

Cospargere il resto del coagulante sulla superficie del latte di soia.

9

Muovere delicatamente la spatola di legno avanti e indietro sullo strato più alto del latte di soia per circa 20 secondi.

10

Il latte di soia dovrebbe essere cagliato ora. Sentirete la coagulazione della cagliata mentre muovete la spatola. Comincerà ad assomigliare a nubi cumuliformi, con il siero di latte giallo pallido che inizia a separarsi. Coprire di nuovo la pentola e attendere tre minuti.

11

Scoprire la pentola e controllare la tua miscela. Se una parte del liquido sembra ancora lattiginosa, agitare delicatamente la superficie per circa 20 secondi per completare la cagliatura. Ora vedrete la cagliata (pezzi bianchi) del siero di latte giallo chiaro (liquido), senza latte.

12

Mettere un po' del siero nello stampo per inumidire la il panno.

13

Ora mettere la cagliata nello stampo. Cercate di essere il più gentile possibile per preservare la struttura e la consistenza della cagliata. L'obiettivo è rimuovere più siero possibile. Piegare con cura il panno per coprire la cagliata e posizionare la parte superiore dello stampo se l'avete.

14

Pressare delicatamente il tofu per comprimere la miscela. Se avete lo stampo, potete usare un barratolo. Se usate la scolapasta, usare una ciotola che si inserisce nello scolapasta ripieno d'acqua.

15

Dopo 20 minuti, capovolgere lentamente il tofu avvolto in una ciotola d'acqua. Lasciarlo a raffreddare per 5 minuti.

16

Per rimuovere il tofu dall'acqua, basta far scorrere una piccola piastra o una grande spatola sotto ad esso per sollevarlo. Mettere il tofu su un piatto e, se lo usate entro 8 ore, coprirlo e tenerlo in un posto fresco.

17

Se non utilizzate il tofu subito, refrigerare, coperto in acqua, in un contenitore ermetico. Cambiare l'acqua un giorno sì e uno no. Il tofu durerà per circa una settimana.

Tofu fatto in casa

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento