Okonomiyaki, la frittata giapponese con cavolo

frittata giapponese
Vai alla ricetta

La settimana scorsa, Giulio mi ha chiesto cosa c’era per cena. Era martedì sera, cinque minuti prima che chiudesse il nostro supermercato e fuori faceva un freddo cane! Ho aperto il frigo e fra i ripiani vuoti c’era un cavolo dall’orto di mio suocero. Un cavolo solo! Mentre stavo cercando disperatamente un alternativa dalla zuppa di cavolo, mi è venuto in mente la Okonomiyaki, la frittata giapponese!!

Abbiamo mangiato questa frittata parecchie volte in Giappone. E’ come una grande torta di cavolo cotto in padella finché il fuori diventa dorato e deliziosamente croccante. Ammetto che una frittata giapponese di cavolo non sembra tanto interessante, ma questa è coperta in una salsa dolce, ricca e salata con piccoli pezzi di gamberi cotti insieme al cavolo ed avvolta da due fette di pancetta e una manciata di zenzero fresco e piccante! Mi sento come sto descrivendo un panino di MacDonald’s!

frittata giapponese
frittata giapponese

Il nome di questa frittata giapponese deriva dalla parola okonomi, che significa “come ti piace” o “cosa ti piace”, e yaki che significa “griglia”. La frittata Okonomiyaki è principalmente associata alle aree del Kansai o di Hiroshima in Giappone, ma è ampiamente disponibile in tutto il paese. I contorni tendono a variare in base alla regione.

La nostra Okonomiyaki è la ricetta Okonomiyaki Hiroshima ovvero la versione originale. L’abbiamo italianizzata con qualche ingrediente perché il nagaimo grattugiato (un tipo di igname) non è fra la verdura che si trova nel nostro (o vostro) supermercato.

Spesso questa frittata giapponese è chiamata “pizza giapponese” o “cibo soul di Osaka”. Infatti, l’abbiamo mangiata con tanto piacere in Giappone. Una volta, ci siamo trovati in un ristorante dove loro ci hanno portato tutti gli ingredienti crudi, la pancetta, i cipollotti, lo zenzero e l’impasto e si doveva preparare l’Okonomiyaki da soli! Era divertentissimo perché avevi una padella caldissima e solo la bacchette ed una spatola come utensili. Giulio non sapeva cosa fare e allora la signora del ristorante ha dovuto aiutarci!!!

frittata giapponese

La cosa più divertente secondo me sono i contorni che abbini alla frittata giapponese. Dopo che è cotta, dovete spalmare sopra una glassa di salsa otafuku / okonomiyaki (simile alla salsa Worcestershire ma più spessa e più dolce). Non vi preoccupate, abbiamo incluso la ricetta anche per questa salsa!

Poi una manciata di aonori (fiocchi di alghe), katsuobushi (fiocchi di bonito), maionese giapponese e zenzero sottaceto (beni shoga). Potete trovare i fiocchi di bonito online, ma se volete provare la ricetta senza, potete usare un pizzico di brodo di pesce in polvere o fare una okonomiyaki vegetariana senza il bonito, la pancetta e i gamberi.

Anche questi contorni sono a vostro piacere. Come fanno i giapponesi, potete mettere qualsiasi cosa nell’impasto: gamberi, polpo cotto e tagliato a dadi, carote, zucchini, formaggi, anche i noodles cotti!

Spesso le ricette giapponesi sono complicate o contengono troppi ingredienti particolari, ma la nostra Okonomiyaki è l’esempio perfetto di un piatto autentico giapponese che è facile da fare, veloce e delizioso senza avere bisogno di ingredienti particolari! Infatti a me Giulio è piaciuto così tanto che è diventato una delle nostre scelte preferite per le cene di metà settimana.

Ho addirittura, usato tutti i contorni come la salsa per le patatine fritte. Se volete fare un piatto dell’occidente che incontra l’oriente, friggete le patate e cospargetele con salsa otafuku, cipollotti, fiocchi di alghe, katsuobushi fiocchi di bonito, maionese giapponese e zenzero sottaceto. Aggiungete un uovo fritto e assaggiate! Giulio non era convito, ma per me, era la cosa più vicina al paradiso che ho mangiato in tanto tempo! Vi consiglio di provarlo!

frittata giapponese
frittata giapponese
frittata giapponese

Okonomiyaki, la frittata giapponese con cavolo

April 4, 2018

0.0 0
  • Prep: 40 mins
  • Cook: 10 mins
  • 40 mins

    10 mins

    50 mins

  • Yields: Per 4 frittate giapponese

Ingredients

500 grammi di cavolo, finemente tritato

1 cucchiaio di zenzero grattugiato

una manciata di gamberi pelati, crudi

8 fette di pancetta

Per la pastella di Okonomiyaki

300 grammi di farina

75 grammi di maizena

½ cucchiaino di sale o dashi in polvere

2 uova

375 ml di acqua

Per la salsa Otafuku

4 cucchiai di ketchup

3½ cucchiai di salsa Worcestershire

2 cucchiai di salsa di ostriche

1 cucchiaio di zucchero

Fiocchi di bonito, fiocchi di alghe, maionese giapponese, zenzero sottaceto e cipollotto, per sopra

Directions

Per la salsa Otafuku, unire tutti gli ingredienti in una piccola ciotola e sbatterli insieme. Mettere da parte.

Per preparare la pastella di okonomiyaki, unire tutti gli ingredienti in una grande ciotola. Fa riposare in frigo per 30 minuti.

Unire il cavolo e lo zenzero e dividere equamente tra quattro ciotole. Dividere i gamberi tra le ciotole. Dividere la pastella di okonomiyaki tra le ciotole e mescolare bene.

Versare il composto di una ciotola su una padella calda e leggermente unta. Cuocere a fuoco medio per circa 6-7 minuti o fino a quando la base è dorata. Girare e coprire con le fette di pancetta. Cuocere, facendo qualche buco nella parte superiore della frittata giapponese per consentire al vapore di fuoriuscire, per altri 5 minuti o fino a quando la frittata è cotta attraverso.

Con un pennello, sfiora ogni frittata giapponese con salsa Otafuku e cospargere abbondantemente di maionese. Mettere sopra un cipollotto, fiocchi di alghe, zenzero e fiocchi di bonito e servire.

00:00
frittata giapponese

Ti potrebbe piacere:

Leave a Reply