Salmone al teriyaki

Vai alla ricetta

Bello il Giappone. Ci tornerei un milione di volte. Non esiste un posto al mondo che è più magico, più affasciante, più sereno. E non esiste una cucina più difficile da ricreare. Oooh quanti fallimenti abbiamo fatto con la cucina giapponese! Abbiamo storie infinite di sushi finito male, miso che sa di acqua della lavatrice e tempura… beh! Meglio non pensarci…

Il problema con la cucina giapponese non è solo il livello di skill che richiede. Ovviamente una cuoca di casa avrà problemi a formare rotoli di sushi perfetti. Ma abbiamo notato che è più difficile ricreare i sapori autentici del Giappone, che il solo lato estetico. Qui abbiamo un milione di ristoranti che fingono di essere giapponesi. Quel sushi che avete mangiato al ristorante dentro il centro commerciale non è un piatto giapponese specialmente se era fritto con la maionese sopra.

Il vero cibo giapponese è come il suo popolo: delicato, sottile e raffinato. Richiede un sacco di ingredienti speciali e un palato capace di notare le piccole note di ogni sapore dal salato al dolce, al famoso quinto gusto – umami – che nella lingua giapponese significa semplicemente “saporito”.

Considerando queste difficoltà, a casa cuciniamo giapponese molto raramente. Di tutte le cucine del mondo, questa è meglio lasciarla ai ristoranti seri.

Però per celebrare Japanese Restaurant Week e perché tanti ce lo hanno chiesto, abbiamo preparato una delle ricette giapponesi più semplice – il teriyaki. Per essere onesti, abbiamo una bottiglia di salsa teriyaki già pronta che abbiamo comprato in Australia, ma non è neanche vicina al sapore di questa versione fatta in casa da “scratch”.

ricetta-teriyaki

teriyaki-fatta-in-casa

ricetta-teriyaki-a-casa

Il termine teriyaki è composto dalle parole teri, che significa lucido o splendente, in riferimento al colore conferito dalla salsa, e yaki, che significa cotto su metallo, come una griglia, una piastra o una padella, come nel caso del teriyaki.

La salsa è dolce, salata e appiccicosa. Perfetta per un pezzo di salmone, il prodotto usato tradizionalmente in Giappone, o per il pollo, la versione occidentale. Viene preparato con quattro ingrediento che conferiscono il gusto: salsa di soia (salato), zenzero (piccante), mirin (agro) e zucchero (dolce). Mescolati insieme, questi formano la marinata per il salmone e dopo 20 minuti è pronto da cuocere sulla griglia! Ora avete capito perché l’abbiamo scelto. E’ facile da preparare, veloce e squisito! #daprovare!

come-si-prepara-teriyaki

autentica-teriyaki
teriyaki

Salmone al teriyaki

Tempo di preparazione30 minCottura10 min
DifficoltàPrincipiante

DOSI PER:

4 persone

&nbsp

Ingredienti

125ml salsa di soia
60ml acqua
2 cucchiai di mirin (o sake)
2 cucchiaini di zucchero di canna
1 1/2 cucchiaini di aglio, tritato
1 1/2 cucchiaini di zenzero, tritato
300g salmone con la pelle

Preparazione

1

Mescolare insieme tutti gli ingredienti tranne il salmone e i fagioli in una pentola. Cuocere sul fuoco basso finché lo zucchero si è sciolto. Versare in una ciotola e aggiungere il salmone tagliato a tranci. Lasciare a marinare per 20 minuti.

2

Riscaldare una padella di piastra sul fuoco alto. Versare dentro uno spruzzo di olio di sesamo e cuocere i fagioli per 5-6 minuti o finché sono croccanti. Togliere della padella e tenere caldo.

3

Riscaldare ancora la padella piastra e aggiungere il salmone con la pelle a contatto del calore. Cuocere per 2 minuti, girare e cuocere per altri 2 minuti.

4

Versare la restante marinata in una piccola pentola e cuocere finché si è addensato. Servire il salmone con la salsa, i fagioli ed il riso cotto al vapore.

Ingredienti

 125ml salsa di soia
 60ml acqua
 2 cucchiai di mirin (o sake)
  2 cucchiaini di zucchero di canna
 1 1/2 cucchiaini di aglio, tritato
 1 1/2 cucchiaini di zenzero, tritato
 300g salmone con la pelle

Preparazione

1

Mescolare insieme tutti gli ingredienti tranne il salmone e i fagioli in una pentola. Cuocere sul fuoco basso finché lo zucchero si è sciolto. Versare in una ciotola e aggiungere il salmone tagliato a tranci. Lasciare a marinare per 20 minuti.

2

Riscaldare una padella di piastra sul fuoco alto. Versare dentro uno spruzzo di olio di sesamo e cuocere i fagioli per 5-6 minuti o finché sono croccanti. Togliere della padella e tenere caldo.

3

Riscaldare ancora la padella piastra e aggiungere il salmone con la pelle a contatto del calore. Cuocere per 2 minuti, girare e cuocere per altri 2 minuti.

4

Versare la restante marinata in una piccola pentola e cuocere finché si è addensato. Servire il salmone con la salsa, i fagioli ed il riso cotto al vapore.

Salmone al teriyaki

Se provi questa ricetta, condividila con #cucinainternazionale.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento