8 tipi di sushi da non perdere

Ok, lo ammettiamo, non siamo molto capaci a fare il sushi. Siamo abbastanza bravi a realizzare tutti i tipi di cucina etnica, ma il sushi, il sushi, è il nostro punto debole. I maestri di sushi studiano per più di 10 anni prima che possano persino servire un chicco di riso ai loro clienti. Quindi quali possibilità hanno un maremmano e un’australiana nel creare un sushi di livello mondiale in una piccola cucina toscana????!

Detto questo, adoriamo il sushi. Quando eravamo in Giappone, abbiamo avuto la fortuna di andare al mercato del pesce di Tokyo, dove abbiamo mangiato il sushi più incredibile alle 10 del mattino. Sìì! Colazione di pesce!

Esistono centinaia di tipi di sushi in Giappone. Questi sono i nostri preferiti con molti consigli se volete essere più coraggiosi di noi e provare a farli a casa!

Tipi di sushi più popolari

La parola sushi si riferisce semplicemente al riso a chicco corto che è stato condito in un certo modo con l’aceto e, al giorno d’oggi, un po’ di zucchero e un po’ di sale.

Quindi, in Giappone, tutto ciò che è fatto con riso e condito in questo modo, indipendentemente dalla forma o dalle dimensioni (ci sono molti stili regionali di sushi), si chiama sushi.

Questi sono i tipi principali di sushi.

1. Nigiri

pesce su una palla di riso sushi

2. Temaki

sushi arrotolato a mano in una forma a cono

3. Uramaki

sushi con riso all’esterno

4. Maki

varietà di sushi avvolta dalle alghe

5. Sashimi

pesce freschissimo pescato per conto proprio

Come preparare il riso per il sushi

Indipendentemente dalla versione di sushi che si desiderate creare, ad eccezione del sashimi, è necessario preparare prima il riso per sushi.

Ecco una ricetta per il riso sushi davvero semplice:

1. Mettere 650g di riso sushi in un setaccio. Risciacquare sotto l’acqua corrente fredda finché l’acqua non si schiarisce. Scolare bene.

2. Mettere il riso e 750ml di acqua fredda in una grande casseruola. Portare ad ebollizione. Ridurre il calore al minimo e cuocere, coperto, per 12 minuti. Togliere dal fuoco. Mettere da parte, coperto, per 10 minuti a raffreddare leggermente.

3. Unire 125ml di aceto di riso, 2 cucchiai di zucchero e 1/2 cucchiaino di sale in una piccola ciotola. Trasferire il riso in un grande ciotola di legno o vetro. Usa una paletta di legno per rompere i grumi di riso mentre aggiungete gradualmente la miscela di aceto, piegando delicatamente per unire. Continua a piegare e a ventaglio il riso per 15 minuti o finché il riso non è freddo.

Nigiri 握り寿司

1. SALMONE NIGIRI

Che cos’è – Il nigiri sono dei rettangoli di riso sushi con fette di salmone crudo in cima.

Da dove proviene – Il salmone crudo non è mai stato usato nel sushi tradizionale, a causa della propensione al salmone del Pacifico per l’infezione da parassiti. Furono i norvegesi a inventare il concetto di sushi al salmone e trascorsero la maggior parte del decennio a commercializzarlo e venderlo in Giappone.

Come farlo –
Formare e premere 2 cucchiai di riso sushi alla volta, per fare un rettangolo rigido con bordi leggermente arrotondati (circa 3 cm di larghezza x 7 cm di lunghezza). Capovolgere il riso e posizionarlo sul vassoio preparato.

Affettare sottilmente il salmone sul angolo in dodici fette di 4 cm x 7 cm di lunghezza (il salmone deve coprire il riso). Coprire i rettangoli di riso con una fetta di salmone. Premere delicatamente.

2. UNI NIGIRI (RICCI DI MARE)

Che cos’è – Uni è una prelibatezza di livello mondiale e uno dei cibi più inaspettati che viene dal Giappone. A volte indicato come uova di pesce di riccio, o uova, uni è in realtà le gonadi della creatura (ghiandole riproduttive) e la parte commestibile del riccio di mare.

Da dove proviene – Il Giappone è il più grande consumatore di uni o ricci di mare, un ingrediente popolare e costoso nel sushi e nelle ciotole di riso. I giapponesi amano il sapore ricco e dolce del frutto del mare, che si accompagna a un leggero profumo di mare. L’Hokkaido è la principale fonte di ricci di mare del Giappone.

Come farlo –
È possibile trovare i ricci di mare freschi nelle peschiere tra maggio e giugno. Altrimenti potete comprare il riccio di mare in scatola. Non è lussuoso come un riccio di mare fresco, ma se volete provarlo.

Formare e premere 2 cucchiai di riso sushi alla volta, per formare un rettangolo rigido con bordi leggermente arrotondati (circa 3 cm di larghezza x 7 cm di lunghezza). Capovolgere il riso e posizionarlo sul vassoio preparato.

Delicatamente drappeggiare un pezzo del riccio di mare su una palla di riso e spazzolare con salsa di soia.

Temaki 手巻

3. Temaki con pesce crudo

Che cos’è – Nella sua forma più elementare, il temaki è un unico grande pezzo di alga a forma di cono con una varietà di ingredienti – quasi sempre un tipo di pesce – che fuoriescono dall’estremità più larga. È più comunemente mangiato con le dita, poiché è ingombrante da raccogliere con le bacchette.

Da dove proviene – Il temaki è la forma più moderna di sushi. Mentre il temaki è raro nei ristoranti convenzionali, è popolare tra quelli casual e a casa, specialmente per le feste di sushi.

Come farlo –
Segui la nostra ricetta per i temaki qui.

4. Temaki di cetriolo e avocado

Come farlo –
Una versione vegetariana del temaki tradizionale. Seguire la ricetta sopra, ma usa i bastoncini di cetriolo e avocado finemente affettati per il ripieno. Se volete, potete aggiungere una maionese piccante.

Uramaki 裏巻

5. Uramaki con tonno piccante

Che cos’è – Uramaki differisce dagli altri maki perché il riso è all’esterno e il nori è dentro. Il ripieno è al centro circondato da nori, quindi uno strato di riso, e opzionalmente un rivestimento esterno di alcuni altri ingredienti come uova o semi di sesamo tostati. Può essere fatto con diversi ripieni, come il tonno, carne di granchio, avocado, maionese, cetriolo o carote.

Da dove proviene – In Giappone, uramaki è un tipo raro di sushi perché il sushi è tradizionalmente mangiato con le mani, quindi lo strato esterno del riso può essere abbastanza difficile da maneggiare con le dita.

Come farlo –
Fare uramaki equivale a fare il maki, ma al contrario.

Distribuire circa 1 tazza di riso sul foglio di nori in modo che vada a tutti e quattro i bordi. Capovolgere il foglio in modo che il lato nori sia rivolto verso l’alto.

Unire il tonno tagliato a cubi, la salsa piccante Sriracha, olio di sesamo e un po’ di cipollotto in una ciotola. Stendere la miscela di tonno nella parte inferiore del foglio di nori.

Afferrare il bordo inferiore del tappetino di bambù mantenendo i riempimenti in posizione con le dita, rotolare in un cilindro stretto. Con un coltello molto affilato, tagliare il rotolo a metà e poi taglia ogni metà in 3 pezzi.

6. CALIFORNIA ROLL

Che cos’è – La leggenda dice che il California roll è stato creato in Canada dal cuoco giapponese Hidekazu Tojo, residente a Vancouver dal 1971. Tojo insiste che è l’innovatore del sushi “dentro-fuori”, e ha preso il nome di “California roll” perché era popolare tra i mecenati di Los Angeles. Ha raccontato come la sua invenzione originale includesse cetriolo, granchio cotto e avocado.

Come farlo –
Per fare il California Roll, seguire la ricetta dell’uramaki scritta sopra, ma cospargere alcuni semi di sesamo sul riso prima di coprire con il foglio nori. Per il ripieno, usare bastoncini di cetriolo e granchio o i bastoncini di granchio

Maki 巻き寿司

7. Maki con cetriolo in scatola (sushi dei poveri)

Che cos’è – Abbreviazione di makizushi, i maki sono involtini cilindrici di sushi tagliati solitamente in 6-8 pezzi di dimensioni piccole. Gli chef tradizionalmente avvolgono il maki in nori e usano una stuoia di bambù – un makisu – per arrotolarli.

Da dove proviene – Nonostante il nome, sushi con tonno in scatola non è solo per i poveri. Certo, il tonno in scatola è più economico del tonno crudo per sushi, ma è anche un’ottima scelta se siete incinta e volete mangiare il sushi lo stesso o se non vi piace il pesce crudo!

Come farlo –
Mettere il riso sushi sul centro nori. Distribuire il riso attraverso il nori, lasciando uno spazio lungo il bordo superiore.

Mettere il ripieno (il tonno scolato e bastoncini di cetriolo e anche un po di maionese se volete) al centro del riso.

Rotolare delicatamente e stringere il rotolo con le dita dall’esterno del tappeto. Formare il rotolo di sushi in quadrati. Quindi sollevare il tappetino per sushi e ruotare il rotolo una volta per sigillare il bordo di nori. Stringere delicatamente il rotolo con le dita.

Per tagliare un rotolo di sushi, bagnare il coltello e tagliare a metà. Bagnare di nuovo il coltello e tagliare ogni mezzo rotolo in 3 pezzi.

8. TAMAGO

Che cos’è – L’uovo tamago è una classica omelette piegata giapponese a volte chiamata tamagoyaki. L’omelette è dolce, ha una consistenza leggera e funziona bene se servita su riso sushi con salsa di soia e wasabi per immersione. Tamago è la parola giapponese per uovo.

Come farlo –
Sbattere delicatamente le uova in una ciotola. Aggiungere un po’ di brodo di dashi, la salsa di soia, lo zucchero e il mirin con un pizzico di sale.

Versare un sottile strato di miscela di uova in una padella calda, inclinando per coprire il fondo della padella. Dopo che il fondo dell’uovo si è stabilizzato, ma rimane morbido sopra, inizia a ruotare da un lato all’altro.

Utilizzare il tamagoyaki come il ripieno per i maki.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.