Tè alla mentà marocchina

Vai alle ricetta

Dopo una ricetta così poco salutare come la nostra mela caramellata, un bel bicchiere di tè è sempre benvenuto! Come brava inglese, sono una grande amante del tè, ne bevo 4-5 bicchieri al giorno di tutti tipi: nero, bianco, verde, con frutta, petali di rosa, lavanda.

Un paio di anni fa, io e Giulio siamo andati in Marocco ed abbiamo provato per la prima volta il tè alla menta marocchino. Il Tè alla menta si trova anche nei supermercati italiani, addirittura, potete comprare la miscela ‘marocchina’ già fatta, però questo non è nemmeno lontanamente paragonabile alla preparazione tradizionale marocchina.

Era una vera cerimonia. Non bastava bollire il tè verde, buttare dentro la menta e aggiungere lo zucchero. La signora che ci preparava questa bevanda nel nostro bellissimo riad aveva una tecnica tutta sua e un’eleganza che ha trasformato questo atto semplice in qualcosa altro – un po’ come la cerimonia del tè giapponese.

Il processo è piuttosto lungo e ci vuole un po’ di pazienza se volete bere il vero tè marocchino, ma vi dico che è un’esperienza fantastica. L’odore della menta fresca è incantevole. Le tazze tradizionali sono carinissime e il gusto è dolce, zuccherino e coinvolgente. Infatti, il tè marocchino è molto, molto, molto dolce. Forse troppo dolce per il nostro palato, ma è per questo che viene servito in piccoli bicchieri!

Il tè marocchino o Maghrebi mint tea è consumato in vari momenti durante il giorno, ogni tanto è anche accompagnato con biscotti con le mandorle. E’ un atto sociale, un po’ come si fa noi con l’aperitivo! Il gusto non è solo zuccheroso, ma anche molto forte e cambia con il tempo di infusione come riassunto in questa poesia famosa:

Le premier verre est aussi doux que la vie,
le deuxième est aussi fort que l’amour,
le troisième est aussi amer que la mort.
Il primo bicchiere è dolce come la vita
il secondo, forte come l’amore
il terzo amaro come la morte.

Ci sono un paio di cose che servono se volete preparare il tè marocchino autentico. Il set da tè è fondamentale, i bicchieri sono un po’ più grandi di una tazza per l’espresso, ma sono fatti di vetro in colori vivaci. La teiera è fatta di acciaio, così può essere riscaldato direttamente sui fornelli.

Il tè tipico è il tè verde cinese di polvere da sparo. La “polvere da sparo” si riferisce alla compressione delle foglie di tè secche in piccoli pellet,  più compatto, migliore la qualità. Una leggera lucentezza al tè della polvere da sparo è auspicabile in quanto indica la freschezza.

Una generosa quantità di foglie di menta fresca – na’na in arabo marocchino – è essenziale per questo tè. Alcune varietà di spearmint possono essere trovate in Marocco, a seconda della regione e del periodo dell’anno. Mentre la spearmint fresca è la scelta più popolare per il tè alla menta, possono essere utilizzate anche piccole quantità di foglie di menta secca o la menta fresca.

E ora siamo pronti ad prepare il vero tè marocchino. Preparatati per la cerimonia e farlo davanti ai vostri amici – sarà un spettacolo indimenticabile!

Te alla mentà marocchina

October 19, 2017

0.0 0
  • Prep: 20 mins
  • Cook: 5 mins
  • 20 mins

    5 mins

    25 mins

  • Yields: 4 tazze

Ingredients

2 cucchiai di tè verde cinese "polvere da sparo"

una tazza di menta fresca

7 cucchiai di zucchero granulato

Directions

Mettere il tè verde nella teiera e versare dentro un bicchiere da tè d'acqua. Lasciarlo stare per un minuto, poi versarlo in un bicchiere da tè. Si nota che le foglie da tè si gonfiano ed assorbono l'acqua. Evitare la tentazione di girare l'acqua intorno alla teiera prima di versare sennò sporcate il liquido.

Questo liquido color ambra si riferisce allo spirito o all'anima del tè, in quanto contiene il sapore pieno dal primo contatto dell'acqua con le foglie. Salvate questo tè, tornerà nella teiera fra poco.

Ora lavate le foglie di tè. Aggiungete un altro bicchiere da tè pieno d'acqua nella teiera. Lasciatelo per un minuto, poi girate l'acqua intorno alla teiera per lavare le foglie. Versate quindi il liquido torbido e scartarlo.

Si noti la differenza di colore quando si confronta l'acqua di risciacquo indesiderata, con lo "spirito" pulito che tornerà nella pentola.

Ora che le foglie di tè sono lavate, dovete lavare la menta. Riempire la teiera circa due terzi con acqua bollente e mettere su un bruciatore su fuoco medio-basso. Versare il "spirito" del tè riservato nella teiera.

Una volta che si vedono le bolle che si formano sulla superficie del tè, aggiungere una ciotola di menta fresca - spingere delicatamente tutte le foglie per immergerle - quindi aggiungere lo zucchero. Lasciare il tè sul fuoco fino a quando non viene a bollire. Noterai prima che la menta sale in cima, ma, infine, le foglie di tè verde si romperanno in superficie quando i liquidi diventano frizzanti e schiumosi.

Adesso puoi rimuovere il tè dalla stufa. Non c'è bisogno di agitarlo.

Invece di mescolare, il tè marocchino viene tradizionalmente mescolato versando il tè in un bicchiere e poi versando il tè nella teiera, dall'alto. Ripetere questo processo 4 o 5 volte davanti agli ospiti.

Una volta che il tè è mescolato, è pronto per essere servito. Versare i bicchieri di tè circa 2/3 a 3/4 pieni. Cercate di versare da alto per ottenere quella bella testa schiumosa. Alcuni marocchini mettono un rametto di foglie di menta fresca direttamente nel bicchiere di tè.

Il tè marocchino può essere servito con pasti, frutta secca e noci, una serie di dolci o altre ricette marocchine a base di tè. Oppure puoi scegliere di servirlo da solo. È possibile utilizzare anche altre erbe o spezie al posto della menta.

00:00

Ti potrebbe piacere:

Leave a Reply