Riso Thailandese o Jasmine Rice

Ci sono tanti tipi di riso. In Italia, spesso si usa il riso corto e l’arborio, ma non è adatto per la cucina etnica. Ha un sapore molto simile alle noci e una consistenza molto appiccicoso. Per questo, è più adatto ai piatti come la paella o il risotto. Certo, potete usare il riso corto nei piatti etnici, ma non vi darà il gusto autentico.

In cucina, noi usiamo due tipi di riso, riso basmati e riso thai o Jasmine rice. Sono entrambi risi lunghi, ma il riso basmati è molto fragrante e va bene per piatti indiani, mentre il riso thai si può usare per tutti i piatti asiatici e la cucina esotica in generale.

Il riso thai, conosciuto come Khao hom mali in thailandese è disponibile online e più recentemente, anche nei supermercati italiani. Cresce principalmente in Tailandia, ma anche in Cambogia, Laos e Vietnam. Il riso thai ha un basso contenuto di grassi, è una buona fonte di energia e può aiutare a soddisfare le vostre necessità quotidiane di ferro. Per due persone, basta mezza tazza o 125g, per quattro persone, una tazza o 250g. Non sembra tanto, ma cresce dopo la cottura.

Il suo nome, Jasmine rice ovvero riso al gelsomino spesso confonde. Il riso non ha il sapore di gelsomino. E’ fragrante, ma il gusto è più simile al popcorn o pandan (una foglia tropicale con un gusto dolce). Questi gusti spariscono se il riso è molto vecchio. Allora è consigliabile comprare il riso thai in quantità piccole e, se possibile, controllare quando il riso e stato raccolto. Se è più vecchio di un paio di mesi, non avrà la stesso fragranza.

Quando il riso è cotto, il sapore dolce si intensifica e i chicchi sono un po’ appiccicosi, rendendo più facile da mangiare con le bacchette. Però,  c’è sempre un però! Se volete gustare il vero riso thai dovete sapere come cucinarlo.

Quando era ragazzina, mia mamma mi preparava il riso un po’ come ci facciamo tutti. Metteva una tazza di riso in una pentola piena di acqua bollente. Dopo 20 minuti, scolava il riso ed ecco fatto. Il problema con questo metodo di cucinare è che il riso perde tanto del suo amido naturale e non sarà appiccicoso. Si corre inoltre il rischio di stracuocere il riso, creando chicchi pastosi e morbidi.

I miei amici filippini invece usavano un cuoci riso. Mettevano il riso e l’acqua e la macchina faceva il resto. Il riso a casa loro era sempre perfetto! Morbido e fragrante! Se mangiate tanto riso, un cuoci riso è essenziale, ma dopo tanti anni di esperimenti ho trovato uno metodo che è molto simile al cuoci riso, in cui vi serve solo un pentolino e il fuoco basso.

Il segreto è di mettere il doppio della quantità d’acqua in confronto al riso. Allora se usi mezza tazza di riso, metti una tazza d’acqua. Metti il pentolino sul fuoco bassissimo e coprilo. Il riso assorbe tutta l’acqua in meno di 10 minuti ed è sempre cotto al punto giusto.

Per più dettagli su come prepare il riso thai, seguite la nostra ricetta per fare il riso basmati perfetto in quattro passi! O provate uno delle nostre ricette con riso!

 

Ti potrebbe piacere:

Leave a Reply