Cosa vedere e mangiare a New Delhi in un giorno

Nuova Delhi è una città per certi versi sconvolgente, dove si entra a contatto con tutti i contrasti di una grande metropoli indiana. Un mix di ricchezza ed estrema povertà, che si incrocia ad ogni angolo di strada. Va detto che la città è molto bella, con monumenti sensazionali ed un grande patrimonio culturale ed archeologico. Tutta questa storia, si può poi riscontrare nella cucina indiana e nei ristoranti della città.

Vi raccontiamo la nostra esperienza, dove abbiamo provato sia ristoranti di extra lusso, che la cucina semplice dei ristoranti frequentati dai locali. In mezzo vi parliamo anche di qualche nostra esperienza di viaggio, pillole divertenti. Buona lettura.

Taj Mahal: Nessuno può venire a Delhi senza vedere il Taj Mahal, anche se è più di due ore di macchina della capitale. Il modo più facile per arrivare è con una macchina privata, ma potete facilmente raggiungere questa meraviglia con il treno se prenotate il biglietto molto in anticipo sul sito della ferrovia indiana ufficiale.

Qutub Minar: Il complesso archeologico di Qutub Minar è la cosa più bella che abbiamo visto dopo il Taj. Gli edifici che lo compongono vennero eretti durante il regno di Qutb-ud-din Aybak, il primo sovrano del Sultanato di Delhi, e durante il regno del suo successore Iltutmish. Il monumento più famoso fra quelli che si trovano qui è il Qutb Minar; altre importanti costruzioni sono la moschea Quwwat-ul-Islam, la porta di Ala-I-Darwaza, l’Alai Minar e la colonna di Ashoka.

La Tomba di Humayun:  Un complesso di edifici inerenti alla sepoltura dell’Imperatore moghul Humayun, commissionato dalla moglie dello stesso, Hamida Banu Begum nel 1562 d.C. e progettato dall’architetto persiano Mirak Mirza Ghiyath. E’ un sito molto popolare a Delhi, ma non siamo rimasti particolarmente colpiti, forse perchè una versione più piccola ma meno impressionante del Taj Mahal.

Mercato delle Spezie: Entrare nei vari souk di Delhi è a rischio vostro. Non sono posti pericolosi, ma stressanti, incasinati e sconvolgenti. Noi abbiamo fatto una visita perchè siamo fissati con la cucina indiana e volevamo comprare le spezie, ma ci siamo resi conto piuttosto velocemente che non è semplice trovare affari in questi. Abbiamo pagato anche 10 volte di più di quanto uno di Delhi pagherebbe e non potete essere mai sicuri della qualità delle spezie o se sono delle truffe per i turisti. Meglio andare ad un supermercato o venire qui con un amico indiano che sa davvero dove andare.

Dove mangiare

Bukhara: Considerato uno dei ristoranti più buoni al mondo, la sala di Bukhara è coperta con foto dei celebrità come Bill Clinton e Roger Federer. Il ristorante è famoso per il Dal Bukhara, un dal (casseruola di lenticchie) cremoso con un retrogusto di carbone. E’ il dal più buono che abbiamo mai assaggiato. Il cuoco lo prepara nel tandoor (il forno tradizionale indiano al carbone) per cinque ore. Le spezie sono semplici – zenzero, cumino e coriandolo – ma è una cosa pazzesca. Servito con naan buonissimo e un cucchiaio di ghee (burro chiarificato) sciolto è la rappresentazione perfetta della cucina indiana di alto livello. Abbiamo preso anche il pollo tandoor, ma non era così speciale. Il dal Bukhara costa mediamente circa €30, molto per i ristoranti indiani, ma un prezzo accettabile per noi europei.

Oh! Calcutta: Un assaggio del cibo del Bengala è un bel cambiamento rispetto alla pesantezza della cucina moghul del resto di Delhi. Il ristorante è di livello medio alto e ha tanti piatti freschi a base di pesce. Non siamo rimasti particolarmente colpiti, ma il cibo era buono, anche un po’ troppo dolce per il nostro palato. Il piatto più buono che abbiamo assaggiato erano i gamberi in latte di cocco, serviti in uno cocco verde. Il pane, luchi, erano delle piccole nuvole deliziose!

Al Jawahar: Il ristorante più buono della vacanza ed un vero affare! Abbiamo speso meno di €30 qui per un pranzo di otto piatti. Il biriyani, pollo korma, naan, capra cotta al tandoor….! Il ristorante è di proprietà e gestito da musulmani, in modo che le donne e le famiglie siedano su un piano separato, ma tutto è fatto il casa e freschissimo. Il curry di cervello potrebbe sembrare disgustoso, ma era cremoso e sorprendente. Varrebbe la pena tornare a Delhi anche solo per questo ristorante!

Ti potrebbe piacere:

Leave a Reply