Pavlova australiana

Vai alla ricetta

La ricetta di oggi è una delle mie ricette personali: la pavlova. L’Australia non ha tanti piatti che può definire suoi, ma la pavlova è nostra! Non ascoltate i Nuovo Zelandesi che provano a dire il contrario, sono invidiosi perché vivono in un paese dove ci sono più pecore che persone 🙂

pavlova

Cos’è la pavlova australiana?

E’ una meringa gigante servita con panna e frutta fresca, ma è mille volte meglio di quella italiana! Una meringa tradizionale è secca e dura. Ha la consistenza di polvere o farina e fa un rumore orribile sotto i denti. La pavlova è croccante fuori, ma dentro è tutta un’altra cosa. Grazie alla reazione chimica della farina di mais e l’aceto, il centro è morbido come un cuscino di marshmallow! Un paradiso!

Potete anche realizzare la pavlova in miniatura! Queste finiscono per essere più simili ai biscotti ariosi di meringa che conosciamo e sono altrettanto buone condite con panna montata e frutta.

Tutto quello zucchero potrebbe farvi venire l’ansia, ma la pavlova non è troppo dolce. In Australia, usiamo la panna fresca montata e frutti aspri come i kiwi, il frutto della passione ed i lamponi. Aggiungono una piacevole nota di aspro alla meringa dolce.

La pavlova sembra facile da fare, ma non lo è. Per anni, ho tirato fuori dal forno meringhe affondate, bruciate e mezze crude in un tentativo di fare la pavlova perfetta. Il segreto è nella montatura. Se montate la meringa troppo, la pavlova sarà densa e senza il centro morbido. Però se la montate troppo poco, lo zucchero tenderà a separarsi delle uova e vi troverete con una teglia piena di liquido e una meringa fradicia.

Ho un trucco per controllare se avete montato la meringa abbastanza: togliete la ciotola dal mixer e alzatela sopra la tua testa. Pericoloso, lo so, ma se la meringa non si muove, avete la base di una pavlova perfetta.

Non dimenticate di lasciare la pavlova a raffreddare dentro il forno con la porta tenuta aperta. Se si raffredda tutto insieme, vi trovate con una pavlova che perde volume, anche se resta pur sempre deliziosa!

pavlova

Cos’è la pavlova australiana?

La pavlova prende il nome dalla ballerina russa Anna Pavlova, che visitò l’Australia e la Nuova Zelanda nel 1926. Nella storia della Nuova Zelanda, lo chef di un hotel a Wellington all’epoca ha creato il dolce fluttuante in suo onore, prendendo ispirazione dal suo tutu. Gli australiani, d’altra parte, credono che la pavlova sia stata inventata in un hotel a Perth e che abbia preso il nome dalla ballerina quando un commensale lo ha dichiarato “leggero come Pavlova”.

Anna Pavlova era una superstar dei suoi giorni, adorata e ammirata in tutto il mondo. Di conseguenza, molti chef hanno chiamato i loro piatti dopo di lei. In Francia, c’erano le zampe di rana alla Pavlova; in America, il gelato Pavlova.

E anche dall’altra parte del mondo, la prima ricetta “pavlova” pubblicata non aveva nulla a che fare con la meringa. Secondo l’Oxford English Dictionary, questa prima menzione di un dessert chiamato pavlova apparve in un libro di cucina del 1927 chiamato Davis Dainty Dishes, pubblicato in Nuova Zelanda dalla società Davis Gelatine. Ma quella ricetta è per una gelatina a più strati, quindi fa ben poco per risolvere il dibattito.

pavlova

Come fare la pavlova? 

Preparare la teglia – Fare un cerchio su un pezzo di carta da forno, usando una tortiera o un piatto da portata come guida, se fate mini-pavlova, usa i bicchieri come guide. Capovolgere la carta e metterla su una teglia.

Sbattere gli albumi – Mettere gli albumi nella ciotola di un robot da cucina. Battendo a bassa velocità, quindi aumentare gradualmente la velocità a media.

Sbattere lo zucchero – Quando gli albumi hanno raggiunto la consistenza del picco morbido, iniziare ad aggiungere la miscela di zucchero alcuni cucchiai alla volta, aspettando qualche secondo tra ogni aggiunta. Mentre lo fate, aumentare gradualmente la velocità in modo da raggiungere la massima velocità dopo aver aggiunto tutto lo zucchero.

Battere a cime rigide – Fermare il mixer e cospargere la vaniglia, l’amido di mais e l’aceto sulla meringa. Battere per altri 20 secondi per combinare completamente.

Modellare la meringa – Usare una spatola per versare tutta la meringa al centro del grande cerchio che avete designato o dividere tra tutti i cerchi se fate delle mini meringhe. Lavorando dal centro, allargare la meringa per riempire il cerchio. Se lo desiderate, lisciare i lati o lascialo a grumi ondulati.

Cuocere la meringa – Cuocere per 60 a 70 minuti per 1 grande pavlova o da 50 a 60 minuti per mini-pavlova. Le parti esterne devono essere asciutte al tatto. L’interno dovrebbe essere con marshmallow. Va bene se si formano crepe nella crosta.

Raffreddare la meringa – A questo punto, la pavlova può essere avvolta e conservata per diversi giorni a meno che la vostra casa non diventi molto umida (nel qual caso, mangia subito la pavlova!).

Decorare la pavlova – Appena prima di essere pronto a servire, preparare la panna montata e distribuirla uniformemente sulla meringa. Aggiungere il frutto e servire entro 1 o 2 ore. Non refrigerare; la meringa si ammorbidirà rapidamente.

pavlova

Come faccio a sapere se la mia pavlova è cotta?

Una pavlova perfettamente cotta dovrebbe essere pallida e apparire asciutta, ma uno spiedino inserito nella meringa dovrebbe uscire con una consistenza densa appiccicosa, simile a un marshmallow. Quando siete sicuri che la pavlova è fatta, spegnere il forno, aprire la porta e lasciare la meringa per un’ora.

Come decorare la pavlova

La panna montata è tradizionale, ma anche una crema di limone o altra frutta ci stanno bene – ed è anche un buon modo per consumare i tuorli rimasti! Ad ogni modo consigliamo di guarnire la pavlova con frutta fresca. Scegliere la frutta in stagione e matura.

Come servire la pavlova

Questo è un dessert che deve essere mangiato subito, con abbandono e con gli amici. Potete preparare lo strato di meringa in anticipo, ma una volta impilata con panna montata e frutta, la pavlova deve essere consumata entro poche ore o la meringa inizia ad ammorbidirsi e piangere piccole gocce di zucchero liquido.

Consigli su come fare la pavlova perfetta

Utilizzare attrezzature pulite – Assicuravi che la ciotola e i battitori siano molto puliti senza grasso. Se non avete una ciotola pulita, gli albumi non montano.

Iniziare a bassa velocità e aggiungere lo zucchero gradualmente – Quando gli albumi hanno raggiunto la consistenza del picco morbido e i battitori lasciano tracce nei bianchi montati, iniziare ad aggiungere la miscela di zucchero alcuni cucchiai alla volta, aspettando qualche secondo tra ogni aggiunta.

Battere la meringa più a lungo di quanto pensate per le cime rigide – Continuare a battere fino a quando la meringa trattiene picchi rigidi. Fermare il mixer e cospargere la vaniglia, l’amido di mais e l’aceto sulla meringa.

Preparalo e infornalo – Cuocere le meringhe non appena avete finito di montare gli albumi. Se lasciate gli albumi troppo a lungo, iniziano a collassare e non formano una meringa meravigliosamente ariosa.

Fai avanti – Lo strato di meringa può essere realizzato con diversi giorni di anticipo e tenuto strettamente avvolto in pellicola o in un contenitore ermetico fino a quando non siete pronti per assemblare la pavlova. Tuttavia, la meringa non si mantiene bene con tempo umido. Decorare la pavlova subito prima di mangiare.

pavlova

Ricetta Pavlova Australiana

Pavlova australiana

Tempo di preparazione15 minCottura1 ora 20 min
DifficoltàIntermedio

DOSI PER:

4 persone

&nbsp

Ingredienti

4 albumi d'uovo di grandi dimensioni
200g zucchero
1/2 cucchiaino estratto di vaniglia puro
1 cucchiaino aceto bianco
1/2 cucchiaio farina di mais
Per la guarnizione:
240dl panna da montare
20g zucchero (o al gusto)
1/2 cucchiaino estratto di vaniglia puro
kiwi, fragole, lamponi, more, frutto della passione, pesche, ananas o altra frutta a vostra scelta

Preparazione

1

Preriscaldate il forno a 130 gradi. Foderare una teglia con carta da forno e disegnare un cerchio di 18 cm sulla carta. Capovolgere la carta da forno in modo che il cerchio si trovi sul lato opposto.

2

Nella ciotola del vostro mixer, montare gli albumi a media velocità fino a che non tengono non si increspano. Aggiungere quindi lo zucchero, un cucchiaio alla volta, e continuare a battere ad alta velocità fino a quando la meringa tiene picchi molto rigidi e lucidi. Provare se lo zucchero è completamente sciolto strofinando un po di meringa tra il pollice e l'indice. La meringa deve sentire liscia, non granulosa. Se si ritiene granulosa, battere ancora.

3

Aggiungere l'estratto di vaniglia, l'aceto e l'amido di mais e, con una spatola di gomma, delicatamente mescolare. Distribuire la meringa all'interno del cerchio disegnato sulla carta, lisciare i bordi. Usare la spatola per creare una leggera buco al centro della meringa per posizionare la panna montata e frutta.

4

Cuocere per 60 a 75 minuti o fino a quando l'esterno è asciutto ed è un colore crema molto pallido. Spegnere il forno, lasciare la porta socchiusa e raffreddare completamente nel forno. La parte esterna della meringa deve essere ferma al tatto, mentre l'interno è morbido e come marshmallow.

5

La meringa può essere conservato in luogo fresco ed asciutto, in un contenitore ermetico, per alcuni giorni.

6

Poco prima di servire, montare la panna, aggiungere lo zucchero e la vaniglia e disporre la panna montata nel centro della meringa. Disporre il frutto in cima. Servire immediatamente.

Ingredienti

 4 albumi d'uovo di grandi dimensioni
 200g zucchero
 1/2 cucchiaino estratto di vaniglia puro
 1 cucchiaino aceto bianco
  1/2 cucchiaio farina di mais
Per la guarnizione:
 240dl panna da montare
 20g zucchero (o al gusto)
 1/2 cucchiaino estratto di vaniglia puro
 kiwi, fragole, lamponi, more, frutto della passione, pesche, ananas o altra frutta a vostra scelta

Preparazione

1

Preriscaldate il forno a 130 gradi. Foderare una teglia con carta da forno e disegnare un cerchio di 18 cm sulla carta. Capovolgere la carta da forno in modo che il cerchio si trovi sul lato opposto.

2

Nella ciotola del vostro mixer, montare gli albumi a media velocità fino a che non tengono non si increspano. Aggiungere quindi lo zucchero, un cucchiaio alla volta, e continuare a battere ad alta velocità fino a quando la meringa tiene picchi molto rigidi e lucidi. Provare se lo zucchero è completamente sciolto strofinando un po di meringa tra il pollice e l'indice. La meringa deve sentire liscia, non granulosa. Se si ritiene granulosa, battere ancora.

3

Aggiungere l'estratto di vaniglia, l'aceto e l'amido di mais e, con una spatola di gomma, delicatamente mescolare. Distribuire la meringa all'interno del cerchio disegnato sulla carta, lisciare i bordi. Usare la spatola per creare una leggera buco al centro della meringa per posizionare la panna montata e frutta.

4

Cuocere per 60 a 75 minuti o fino a quando l'esterno è asciutto ed è un colore crema molto pallido. Spegnere il forno, lasciare la porta socchiusa e raffreddare completamente nel forno. La parte esterna della meringa deve essere ferma al tatto, mentre l'interno è morbido e come marshmallow.

5

La meringa può essere conservato in luogo fresco ed asciutto, in un contenitore ermetico, per alcuni giorni.

6

Poco prima di servire, montare la panna, aggiungere lo zucchero e la vaniglia e disporre la panna montata nel centro della meringa. Disporre il frutto in cima. Servire immediatamente.

Pavlova australiana

Cercate altre ricette australiane? Prova i nostri Lamington; dolcetti al cocco e cioccolato australiano o Cottage pie, pasticcio di carne ricetta inglese

Se provi questa ricetta, condividila con #cucinainternazionale.

Ebook gratis
WEEKNIGHT EXPRESS include 10 ricette etniche esclusive. E' una collezione di pasti fatti per i giorni feriali esotici e sfiziosi, ma facili da preparare.
Iscriviti per ottenere 32 pagine di ricette da visualizzare sul tablet, e-book reader o telefono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.