Hot cross buns

Vai alla ricetta

In Australia, queste brioche dolci vengono sempre raccontate ai bambini con una battuta: cosa ottieni se versi acqua bollente nella tana di un coniglio? Hot cross bunnies (conigli caldi e arrabbiati).

Scherzi a parte, gli hot cross buns sono un classico dolce australiano preparato per Pasqua. Sono brioche dolci ripiene di frutta secca, aromatizzati con la cannella e zenzero, contrassegnati da una croce bianca in cima. Sono una delle mie ricette australiane preferite e la condividiamo oggi passo dopo passo con un video!

Gli hot cross buns sono legate ai miei ricordi d’infanzia: l’innocente odore di lievito, panni lievitati con uva cotti nel forno, il profumo di burro, cannella e l’emozione delle vacanze pasquali. Gli hot cross buns arrivavano nella nostra cucina una o due settimane prima di Pasqua e sparivano poche ore dopo essere usciti dal forno. Fin da piccola ho apprezzato il loro significato: la capacità del pane di unire i palati ed i gusti diversi attraverso i secoli.

hot cross buns

La storia degli hot cross buns

I sassoni mangiavano le focacce contrassegnate da croci in onore di Eostre, dea della primavera o della luce, che diede il suo nome alla Pasqua. Gli antiquari citano pratiche simili tra Druidi, Fenici, Greci e Romani in onore di Diana, dea della caccia e della luna. Alcuni dei sacri “dolci” erano contrassegnati con l’immagine di cervi o corna di bue e altri una croce, a significare i quattro quarti della luna. In effetti, se tu andassi andare a Pompei oggi, potresti vedere i resti di tali panini in un antico forno da cucina. Erodoto ci diceva che all’epoca rimasero nei santuari costruiti all’incrocio di fuggiaschi e cacciatori.

Naturalmente, la prima chiesa cristiana non ebbe tempo per tale idolatria pagana e definì i panini al servizio di Dio. Divennero le commemorazioni del Venerdì Santo, e attraverso la cristianità la croce venne a rappresentare la crocifissione e le spezie simboleggiavano quelle usate per imbalsamare Gesù durante la sua sepoltura.

Verso la fine del XVI secolo la regina Elisabetta proibì la vendita di hot cross buns in qualsiasi momento diverso dalle sepolture, dal Venerdì Santo e dal Natale, forse perché erano considerati davvero così sante. Chi veniva beccato a cuocerli fuori da quest’ora, era costretto a dare tutti i tuoi panini ai poveri.

I panini erano allora fatti nel segreto della casa e la mitologia si sviluppava ancora intorno a loro mentre venivano investiti con poteri magici. Per esempio, se fossero stati appesi alle travi del Venerdì Santo, avrebbero resistito alla decomposizione. Si pensava che la gente li avrebbe rosicchiati durante tutto l’anno per i loro poteri di rigenerazione. I panini libererebbero la casa dagli spiriti maligni, proteggendola dal fuoco e proteggendo le navi contro il naufragio.

La nostra ricetta moderna è attribuita a un monaco del XIV secolo nella Cattedrale di St Albans, che per primo ha mescolato il lievito con la cannella e consegnato le sue specialità da forno ai poveri.

hot cross buns

Come fare gli hot cross buns

Mescolare tutti gli ingredienti secchi – Usiamo un robot di cucina per preparare i nostri hot cross buns perché è più semplice e funziona molto meglio dell’impasto fatto a mano. Se non avete un robot di cucina, è possibile impastare per circa 10 minuti a mano su una superficie leggermente infarinata fino a quando l’impasto è morbido e ben combinato.

Scaldare i liquidi – Scaldiamo il latte e burro in una piccola casseruola, quindi aggiungiamo l’uovo, in modo da non cuocerlo. Un liquido caldo aiuta a iniziare il processo di lievitazione ed è essenziale se fuori non è molto caldo!

Lasciare lievitare – Mettere l’impasto in una ciotola leggermente imburrata, coprire e lasciare riposare in un luogo caldo fino a raddoppiare le dimensioni (da 50 minuti a 1 ora). Ci piace mettere il nostro impasto nel forno con la luce accesa, ma con il forno spento.

Formare le palline – Stiamo facendo mini hot cross buns, quindi usiamo circa 50 g d’impasto per ogni palla. Arrotolare le palline per assicurarsi che siano rotonde e poi lasciamole lievitare per altri 30 minuti.

Fare la croce – La croce in cima ai panini è fatta con una miscela di farina e acqua che viene aggiunta prima che i panini vengano cotti. Non c’è bisogno di preoccuparsi troppo dell’esattezza della croce. Avete fatto il gesto simbolico. Questo è ciò che conta.

Fare la glassa alle spezie – L’ultimo passaggio prima di godervi i vostri hot cross buns è quello di spazzolare un po’ di glassa di spezie per un tocco di sapore e bellezza

hot cross buns
hot cross buns

Gusti alternativi per i hot cross buns

Se non vi piace la frutta secca, insaporire il vostro impasto per i hot cross bun con queste alternative:

  • Gocce di cioccolato bianco e patatine di banana essiccata
  • Mirtilli congelati o lamponi congelati e scorza di limone
  • Semi di sesamo, menta e formaggio feta
  • Mirtilli rossi secchi, cioccolato bianco e pistacchi
  • Un cucchiaio di caffè espresso freddo e gocce di cioccolato
hot cross buns

Consigli per i hot cross buns perfetti

Avere pazienza – Lasciare l’impasto in un luogo caldo è essenziale per farlo alzare e raddoppiare. Se è una calda giornata estiva, puoi lasciarla in una ciotola (coperta con un canovaccio) in un luogo soleggiato. Se non è un giorno caldo, accendi il forno, lascialo riscaldare per qualche minuto (ma non caldo!), Spegnilo e metti la ciotola con il canovaccio all’interno. Ho anche sentito parlare di persone che usano bottiglie di acqua calda sotto la loro ciotola per far lievitare la pasta!

Cambiare la frutta – Usiamo un mix tradizionale di uva sultanina e uvetta nella nostra ricetta, ma potete usare quello che volete – gocce di cioccolato, un mix di frutta secca e noci, albicocche secche.

Mangiateli subito – I hot cross buns fatti in casa hanno un sapore leggermente più lievito rispetto ai panini fatti commercialmente e non dureranno più di un giorno. Quindi mangiali subito o congelali dopo che sono cotti in un sacchetto per il freezer ben chiuso per un mese. Congelarli durante una notte e scaldarli nel forno.

Mangiali caldi – Mi piacciono i miei hot cross buns caldi, quindi per riscaldarli, accendo la griglia e tostarli per qualche minuto fino a quando diventano dorati. Poi spalmarli con burro, marmellata o la Nutella!

hot cross buns

Hot cross buns

Hot cross buns

Questa prelibatezza di Pasqua é una classica inglese. E’ aromatizzata con uvetta e canditi ed é perfetto per colazione.

Tempo di preparazione1 ora 45 minCottura30 min
DifficoltàIntermedio

DOSI PER:

4 persone

&nbsp

Ingredienti

400g di farina, setacciata
30g di zucchero
7g di lievito secco
50g di uva sultanina
50g di frutta candita mista
1 cucchiaino di zenzero in polvere
2 cucchiaini di cannella in polvere
50g di burro fuso
200ml di latte tiepido
1 uovo
75g di farina, in più
80ml acqua
1 cucchiaio di olio vegetale
glassa
100ml d'acqua
50g di zucchero, in più
1 cucchiaio di cannella in polvere

Preparazione

1

Mettere il lievito, lo zucchero e la farina in un robot della cucina. Aggiungere lo zenzero, la cannella e la frutta secca e battere per 8 minuti o fino a che l'impasto diventi elastico.

2

Mettere in una ciotola leggermente unta di olio, coprire con un panno pulito e mettere da parte in un posto caldo per 1 ora o fino a quando l'impasto raddoppierà la sua dimensione.

3

Dividere la pasta in 8 pezzi e formare delle palline di 50g. Disporre le palline in una tortiera. Coprire con un panno umido e mettere da parte in un luogo caldo per 40-50 minuti o fino a quando non avrà ripreso la lievitazione.

4

Preriscaldare il forno a 200°C. Mettere la farina in più, l'olio e l'acqua in una ciotola e mescolate. Mettere in un sacchetto di plastica con un angolo tagliò fuori e disegnare una croce sopra ogni panino. Cuocere in forno per 20-25 minuti o fino a doratura.

5

Mentre gli hot cross buns cuociono, fare la glassa. Scaldere la cannella, l'acqua e lo zucchero in in un pentolino fino a quando lo zucchero si scioglie. Spennellare i panini mentre sono ancora caldi. Servire caldo con il burro.

Ingredienti

 400g di farina, setacciata
 30g di zucchero
 7g di lievito secco
 50g di uva sultanina
 50g di frutta candita mista
 1 cucchiaino di zenzero in polvere
 2 cucchiaini di cannella in polvere
 50g di burro fuso
 200ml di latte tiepido
 1 uovo
 75g di farina, in più
 80ml acqua
 1 cucchiaio di olio vegetale
glassa
 100ml d'acqua
 50g di zucchero, in più
 1 cucchiaio di cannella in polvere

Preparazione

1

Mettere il lievito, lo zucchero e la farina in un robot della cucina. Aggiungere lo zenzero, la cannella e la frutta secca e battere per 8 minuti o fino a che l'impasto diventi elastico.

2

Mettere in una ciotola leggermente unta di olio, coprire con un panno pulito e mettere da parte in un posto caldo per 1 ora o fino a quando l'impasto raddoppierà la sua dimensione.

3

Dividere la pasta in 8 pezzi e formare delle palline di 50g. Disporre le palline in una tortiera. Coprire con un panno umido e mettere da parte in un luogo caldo per 40-50 minuti o fino a quando non avrà ripreso la lievitazione.

4

Preriscaldare il forno a 200°C. Mettere la farina in più, l'olio e l'acqua in una ciotola e mescolate. Mettere in un sacchetto di plastica con un angolo tagliò fuori e disegnare una croce sopra ogni panino. Cuocere in forno per 20-25 minuti o fino a doratura.

5

Mentre gli hot cross buns cuociono, fare la glassa. Scaldere la cannella, l'acqua e lo zucchero in in un pentolino fino a quando lo zucchero si scioglie. Spennellare i panini mentre sono ancora caldi. Servire caldo con il burro.

Hot cross buns

Cercate altre ricette australiane? Prova Pavlova australiana e Lamington; dolcetti al cocco e cioccolato australiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.