Cheesecake cotta di mango con le fragole

cheesecake cotta
Vai alla ricetta

La cheesecake cotta! È deliziosa, veloce da preparare e un ottimo dessert da fare il giorno prima e tenere nel frigo fino a quando non siete pronti per servirla ai vostri ospiti. La nostra ricetta della cheesecake cotta è addolcita con mango fresco, che è al momento è di  stagione e aggiunge un tocco di #cucinaetnica a questo dessert tipico americano!

Detto questo, se non avete mai fatto una cheesecake prima o se ci avete provato ed è andata male, non preoccupatevi. La cheesecake non dovrebbe mai essere una fonte di angoscia, né di frustrazione! Con la nostra ricetta per la cheese cake preparala sarà un gioco da ragazzi.

Quindi analizziamo l’intero processo della ricetta in parti semplici.

Ecco la nostra ricetta per la cheesecake cotta passo dopo passo, che vi aiuterà a creare una cheesecake cremosa che è tutto ciò che avete sempre sognato.

cheesecake cotta
cheesecake cotta

Il miglior tipo di formaggio spalmabile da utilizzare

Parliamo un attimo del formaggio spalmabile, un ingrediente molto importante in una cheesecake. Alcune persone hanno lealtà alla marca Philadelphia, e non voglio negare che questo formaggio spalmabile rende una cheesecake particolarmente cremosa. Ma ho anche fatto le cheesecake con le marche diverse e sono state sempre perfettamente felice.

La cosa più importante è usare un formaggio spalmabile intero. Quando si mangia una cheesecake non è il momento di fare la dieta.

Un cheesecake ha bisogno di più di formaggio spalmabile

Anche se il formaggio spalmabile è delizioso, avete bisogno di altri ingredienti per fare una cheesecake cotta gustosa. La maggior parte delle ricette usa la panna da cucina o la panna acida. Entrambi ammorbidiscono la consistenza del formaggio e aggiungono un po’ di cremosità al piatto.

Personalmente, preferisco la panna acida perché mi piace il tocco in più di sapore aspro che aggiunge alla torta. Potete fare la panna acida in casa con la nostra ricetta (o trovare un sostituto), sennò usate la panna da cucina.

Poi avete bisogno di un paio di uova per tenere insieme la torta. Due uova intere vanno abbastanza bene. Ma io aggiungo anche un tuorlo in più, che esalta la consistenza vellutata della torta. (I bianchi tendono ad alleggerire la torta, che in realtà va bene – se non avete voglia di separare quel terzo uovo.)

Per il ripieno, usiamo il mango per dare un sapore estivo e tropicale che scaccia il caldo. I manghi non sono troppo dolci, ma dato che i dolci americani devono essere sempre zuccherosi aggiungiamo le fragole e i frutti di bosco dal giardino. Ne abbiamo così tanti!

Un suggerimento: I manghi che trovate al supermercato non sono mai pronti da consumare subito. Il nostro consiglio è di comprarli qualche giorno prima e lasciarli maturare fuori dal frigo.

cheesecake cotta
cheesecake cotta
cheesecake cotta

L’amido aiuta

Un po’ di amido di mais o di farina nella pastella della cheesecake è l’assicurazione contro le crepe e rende la torta più facile da tagliare a fette, anche se cambia leggermente la consistenza della cheesecake. L’amido rende la cheesecake cotta più solida e robusta, mentre la cheesecake con solo le uova ha una consistenza più morbida e super cremosa.

Un bagnomaria rende la cheesecake extra cremosa

La cottura a bagnomaria non è strettamente necessaria se si usa l’amido, ma aiuta a cuocere la cheesecake delicatamente e crea anche un ambiente pieno di vapore in modo che la superficie non si asciughi troppo. È come una spa diurna per la cheesecake e la rende estremamente liscia e cremosa.

Un bagnomaria non è poi così difficile. Basta mettere la cheesecake in una teglia più grande, riempirla con qualche centimetro d’acqua e metterla nel forno. Avvolgere la teglia di cheesecake al cartoccio aiuta anche a non far penetrare l’acqua nelle fessure della teglia.

Prevenire le crepe nella cheesecake

Ci sono due motivi principali per cui nella vostra cheesecake potrebbero formarsi delle crepe: la cottura eccessiva e il raffreddamento troppo veloce. Entrambi gli inconvenienti si possono evitare. Vi consigliamo di cuocere la cheese cake fino a quando l’anello esterno della torta non sarà leggermente soffiato e sodo, mentre il cerchio interno si muove ancora come la gelatina. Alcuni punti dorati tostati vanno bene, ma se vedete qualche piccola fessura che si sta formando, passate immediatamente alla fase di raffreddamento.

Quando si raffredda, fate in modo che avvenga gradualmente. Lasciate riposare la cheesecake cotta nel forno spento con la porta leggermente aperta per circa un’ora, quindi rimuovetela dal bagnomaria e lasciatela raffreddare completamente sul piano di cottura. Quando la togliete dall’acqua, usate un coltello a lama sottile attorno al bordo per assicurarvi che la torta non si attacchi alla teglia, cosa che può anche causare crepe quando si deposita.

Fate sempre (sempre) raffreddare la cheesecake

La cheesecake è la torta del futuro, nel senso che dovete lasciarla raffreddare. Dopo un’attenta cottura ed un raffreddamento lento, la cheese cake deve ancora raffreddarsi in frigorifero per almeno quattro ore o (idealmente) una notte intera.

Se tagliate la cheesecake prima del raffreddamento, questa avrà una consistenza dura, come uno sformato, e penserete di aver fatto qualcosa di terribilmente sbagliato. Ma dopo averla raffreddata, si sarà trasformata in quella cheesecake vellutata, cremosa e rigogliosa che tutti conosciamo e amiamo. È come la magia!

cheesecake cotta
cheesecake cotta

4 cose di cui non dovete preoccuparvi

Ci sono alcuni momenti in questo processo in cui potete pensare che tutto è perduto. Voglio scacciare i vostri cattivi pensieri.

1. Piccoli pezzetti di formaggio nella pastella: a volte si ottengono alcuni puntini di formaggio spalmabile nella pastella che non vanno via – o perché il formaggio era ancora un po’ freddo o perché il formaggio ha meno additivi (il formaggio spalmabile con meno gli additivi tende a incorporarsi meno facilmente nella pastella). Non volete grumi grandi, ma queste piccole chiazze vanno bene. Si fonderanno nella cheesecake mentre cuoce e non influenzeranno la torta finita.

2. Alcune crepe: Sì, a volte ci sono le crepe nella vostra cheesecake. Succede di solito quando accidentalmente avete cotto la cheesecake un po’ troppo a lungo o l’avete raffreddata troppo velocemente. Ma alcune crepe non significano che abbiate fallito o che la vostra cheesecake sia rovinata. Copritele con un po’ di zucchero a velo o la frutta e continuate il processo!

3. Un po’ d’acqua nella padella: Oh, no! Un po’ d’acqua è entrata nella teglia? Non preoccupatevi. Il bordo esterno della vostra torta sembrerà un po’ molliccio all’inizio, ma si aggiusterà nel frigo durante la notte senza problemi! Ve lo prometto.

4. La dimensione della teglia non va bene: se avete solo una teglia di 25 centimetri e volete fare una ricetta per una cheesecake da 20 centimetri, va bene, usate la teglia che avete. Le dimensioni della teglia influirà sull’altezza della cheesecake cotta e sul tempo di cottura (le cheesecake più sottili cucineranno un po’ più velocemente), ma non sul suo sapore o consistenza.

Vai a fare la cheesecake perfetta!

Ora siete armati della conoscenza di cui avete bisogno per creare la migliore cheese cake di sempre. Usate la ricetta qui sotto e la cheesecake bliss vi aspetta.

cheesecake cotta
cheesecake cotta

Cheesecake cotta di mango con le fragole

Tempo di preparazione20 minCottura20 min
DifficoltàPrincipiante

DOSI PER:

4 persone

&nbsp

Ingredienti

125 grammi biscotti
30 grammi burro sciolto
1 cucchiaino zenzero in polvere
250 grammi panna acida
300 grammi formaggio spalmabile
90 grammi zucchero di canna
120 grammi polpa di mango
2 uova
1 tuorlo di uovo
2 lime, solo il succo
1 cucchiaio farina di mais (opzionale)
1 mango, a fette, per servire
fragole e mirtilli rossi, per servire
zucchero a velo, per servire

Preparazione

1

Preriscaldare il forno a 150°C. Frullare i biscotti e lo zenzero in un robot da cucina fino che assomigliano alla sabbia, poi aggiungere il burro e mescolare per unire. Premere la miscela di biscotti nelle basi di uno stampo ad anello di 20cm di diametro. Posizionare su una teglia da forno rivestita di carta e conservare in frigorifero.

2

Unire panna acida, formaggio spalmabile, zucchero, polpa di mango, uova, tuorlo d'uovo, amido di mais e succo di lime in un robot da cucina e frullare fino ad ottenere un composto omogeneo, quindi versare su la base di biscotto e allisciare la superficie.

3

Portare ad ebollizione un paio di tazze d'acqua e versare l'acqua nella teglia esterna, facendo attenzione a non schizzare acqua sulla cheesecake. Riempire la teglia fino a metà. Cuocere per 50 minuti o fino a quando il centro della cheesecake è raffermo.

4

Spegnere il forno e lasciare la porta aperta un po'. Lasciare raffreddare lentamente la cheesecake per 1 ora.

5

Rimuovere la cheesecake dal forno e dal bagnomaria. Far passare un coltello a lama sottile attorno al bordo della torta per assicurare che non si attacchi ai lati (il che può causare crepe mentre si raffredda). Lasciare raffreddare completamente la cheesecake a temperatura ambiente.

6

Raffreddare la cheesecake, scoperta, per almeno 4 ore o fino a 3 giorni in frigorifero. Questo passaggio è fondamentale per ottenere una texture perfetta.

7

Per servire, rimuovere la cheesecake dalla teglia. Tagliare il mango a fettine sottili e sovrapporre sopra la cheesecake insieme alle fragole e ai mirtilli rossi. Servire immediatamente con zucchero a velo.

Ingredienti

 125 grammi biscotti
 30 grammi burro sciolto
 1 cucchiaino zenzero in polvere
 250 grammi panna acida
 300 grammi formaggio spalmabile
 90 grammi zucchero di canna
 120 grammi polpa di mango
 2 uova
 1 tuorlo di uovo
 2 lime, solo il succo
 1 cucchiaio farina di mais (opzionale)
 1 mango, a fette, per servire
 fragole e mirtilli rossi, per servire
 zucchero a velo, per servire

Preparazione

1

Preriscaldare il forno a 150°C. Frullare i biscotti e lo zenzero in un robot da cucina fino che assomigliano alla sabbia, poi aggiungere il burro e mescolare per unire. Premere la miscela di biscotti nelle basi di uno stampo ad anello di 20cm di diametro. Posizionare su una teglia da forno rivestita di carta e conservare in frigorifero.

2

Unire panna acida, formaggio spalmabile, zucchero, polpa di mango, uova, tuorlo d'uovo, amido di mais e succo di lime in un robot da cucina e frullare fino ad ottenere un composto omogeneo, quindi versare su la base di biscotto e allisciare la superficie.

3

Portare ad ebollizione un paio di tazze d'acqua e versare l'acqua nella teglia esterna, facendo attenzione a non schizzare acqua sulla cheesecake. Riempire la teglia fino a metà. Cuocere per 50 minuti o fino a quando il centro della cheesecake è raffermo.

4

Spegnere il forno e lasciare la porta aperta un po'. Lasciare raffreddare lentamente la cheesecake per 1 ora.

5

Rimuovere la cheesecake dal forno e dal bagnomaria. Far passare un coltello a lama sottile attorno al bordo della torta per assicurare che non si attacchi ai lati (il che può causare crepe mentre si raffredda). Lasciare raffreddare completamente la cheesecake a temperatura ambiente.

6

Raffreddare la cheesecake, scoperta, per almeno 4 ore o fino a 3 giorni in frigorifero. Questo passaggio è fondamentale per ottenere una texture perfetta.

7

Per servire, rimuovere la cheesecake dalla teglia. Tagliare il mango a fettine sottili e sovrapporre sopra la cheesecake insieme alle fragole e ai mirtilli rossi. Servire immediatamente con zucchero a velo.

Cheesecake cotta di mango con le fragole

Cercate altre ricette americane? Provate il nostro pollo fritto Brownies al Cioccolato Americani

cheesecake cotta

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento