Pad Thai

Vai alla ricetta

Pad Thai è il nostro piatto tailandese preferito in assoluto. Il detto dice che se trovate un ristorante che fa del buon pad thai allora anche tutti gli altri piatti saranno fantastici!

pad thai

Giulio e io abbiamo ordinato questo piatto in ogni ristorante in cui siamo stati in Tailandia e sono stati tutti fantastici! È un piatto apparentemente facile da preparare: noodles mescolati con una salsa agrodolce con un sacco di verdure fresche e gamberetti, ma ci sono alcune tecniche che dovete avere se volete fare un vero pad thai autentico e siamo qui per insegnarvele per la ricetta del pad thai perfetta!

Cos’è il Pad Thai? 

Sebbene ampiamente associato alla cucina thailandese, questo piatto è in realtà un’aggiunta relativamente nuova al repertorio, che emerge durante un periodo di ultra-nazionalismo tra la fine degli anni ’30 e l’inizio degli anni ’40, sotto il regime militare del maresciallo Phibun, che aveva dichiarato che il popolo thailandese avrebbe dovuto sforzarsi di incorporare le tagliatelle nelle sue abitudini alimentari, così le competizioni si sono svolte nelle scuole, negli uffici governativi e in varie organizzazioni nazionalistiche per ideare nuove ricette di noodle, compresa quella vincente che includeva tamarindo e zucchero di palma. E’ stato dato il nome di Pat Thai o noodles Tailandesi!

Quindi, esattamente, cos’è Pad Thai? È fatto con tagliatelle di riso, qualche tipo di proteine (di solito gamberi e tofu), poche verdure leggere e uova. Quindi tutto è mescolato in una gustosa salsa Pad Thai, fatta con una miscela irresistibile di ingredienti dolci, salati e piccanti (se volete). E infine, cosparso di succo di lime fresco e tante e tante arachidi tritati.

È delizioso!

Le versioni autentiche delle ricette di Pad Thai in Thailandia possono variare in modo significativo dalle versioni dei ristoranti thailandesi servite in tutto il mondo. Ma la versione che seguiamo è quella che abbiamo mangiato in Thailandia, ed è fatta con ingredienti che potete facilmente trovare nel vostro supermercato.

pad thai
pad thai

Come fare il Pad Thai

Una volta che si inizia a cuocere, questa ricetta del pad thai diventa davvero molto veloce. Quindi consigliamo vivamente di preparare in anticipo tutte le proteine, le verdure, le uova, la salsa e i condimenti, in modo da non essere trattenuti a metà strada.

Per fare questo Pad Thai:

Preparare la salsa – Basta sbattere tutti gli ingredienti insieme fino a quando sono combinati. Oppure fai quello che faccio, e combinali in un barattolo di vetro e shake-shake-shake fino a quando non saranno combinati.

Cuocere le tagliatelle – Nel frattempo immergere le tagliatelle per 10 minuti in acqua calda. Quindi scolare, sciacquare con acqua fredda e mescolare con olio per evitare che si attaccano.

Cuocere i gamberi e lo scalogno – Fare soffriggere a fuoco vivace finché i gamberetti non saranno di un bel colore rosa. Il fuoco del wok deve essere veramente caldo e dovete aspettare che l’olio inizia a fumare prima di aggiungere gli ingredienti. Se non avete un wok, usate la padella più grande che avete. Gli ingredienti devono avere spazio per friggere, sennò diventano morbidi e insipidi invece di croccanti.

Cuocere le uova – Spingere le verdure su un lato della padella e aggiungere le uova sull’altro lato. Quindi mescolare le uova con gli altri ingredienti.

Mettere tutto insieme – Questa è la parte divertente! Aggiungeremo di nuovo tutto nella padella: le tagliatelle, il tofu, la salsa, i gamberi, le arachidi e le cipolle verdi. Girare, girare, girare. Poi…

Servire – Servire mentre è bello e caldo, cospargere con tante e tante arachidi schiacciate extra, fiocchi di peperoncino schiacciati extra, altri germogli di soia e una buona spremuta di succo di lime fresco.

pad thai

Cosa sono i pad thai noodles?

Il pad thai richiede un tipo di noodles speciale. Avete bisogno di quelli che vengono spesso chiamati “bastoncini di riso” “tagliatelle di noodles” o “rice stick” – tagliatelle sottili e piatte, note come Sen Lek, larghe 3-5 mm. Potete trovarli online.

Però vi dico un piccolo segreto. A volte non riusciamo a trovare questi tagliatelle di riso, quindi usiamo quei maggi noodles che potete comprare per 60 centesimi. Non sono esattamente uguali, ma sono altrettanto deliziosi, fidati di noi! Ricordare di bollirli per 2 minuti seguendo le istruzioni del pacchetto piuttosto che immergerli come richiesta in questa ricetta!

E la salsa per il pad thai?

Per preparare questa salsa Pad Thai, avrete bisogno di:

Pasta di tamarindo – L’ingrediente segreto che consigliamo vivamente di trovarla. Ha un sapore dolce e piccante, e secondo me, rende questo piatto totalmente! Potete trovarlo presso i negozi di alimentari asiatici, o semplicemente comprarla online. Ma se non riesci a trovare il concentrato di tamarindo, puoi provare il sottotitolo in 3 cucchiai di ketchup e 1 cucchiaio di succo di lime.

Zucchero di canna – In realtà, lo zucchero di palma è tradizionalmente utilizzato in salsa Pad Thai. Ma se non lo avete nella vostra dispensa (come me), lo zucchero di canna regolare funzionerà altrettanto bene.

Salsa di pesce – Uno dei nostri ingredienti preferiti! Sentirete un odore un po’ eccentrico mentre vi prepari la salsa. Ma fidavi di noi – la salsa di pesce è un ingrediente fondamentale nel rendere questo Pad Thai veramente autentico!

Succo di lime – Appena spremuto, naturalmente.

Fiocchi di peperoncino tritato – Aggiungere quanto vuoi.

Pad thai vegetariano e Pad thai vegana

Amiamo aggiungere verdure extra a questo piatto, come peperoni tritati, cipolle, piselli, funghi o qualsiasi altra cosa possa sembrare buona. Facciamo così anche se non stiamo facendo una pad thai vegetariana, ma se proprio volete una versione vegetariana o vegana, vi raccomandiamo di aggiungere verdure extra e omettere i gamberi.

Per aggiungere ancora più verdure a questo piatto o per fare il pad thai senza carboidrati, sentivi liberi di sostituire le tagliatelle di riso con delle zucchine grattugiate. Non dovete cuocerli ovviamente, ma aggiungerle alla fine della cottura.

pad thai

Consigli su come fare il pad thai perfetto

Non omettere troppi ingredienti – Pad Thai potrebbe essere un piatto semplice da cucinare, ma quando iniziati ad omettere gli ingredienti, sconvolgete l’equilibrio del sapore. Ciò che rende il pad Thai un piatto così speciale è il fatto che tutto funziona in armonia. I sapori speziati, acidi, dolci, salati e amari compaiono tutti in un unico piatto.

Aumentare il calore – Il nostro consiglio top per preparare il pad Thai è avere una padella molto calda e lavorare rapidamente. Non aver paura di aumentare il calore. Assicuravi che il vostro wok o la padella siano al massimo, altrimenti gli spaghetti di riso si attaccheranno alla padella.

Seguire l’ordine – E’ importante mettere gli ingredienti nella padella nel giusto ordine. Prima i gamberi e gli scalogni. Quindi aggiungere gli spaghetti di riso, il tofu a cubetti, l’uovo e infine la salsa. Volete che tutto fumi e frigga, quindi non riempire eccessivamente la padella o farete bollire tutto.

Per un sapore ancora più intenso – Preparare un doppio lotto di salsa. Quindi, mentre state friggendo i noodles, potete aggiungere più salsa fino a quando non siete soddisfatti del gusto (potete anche aggiungere del salsa di pesce in più).

pad thai

Pad Thai Ricetta

Pad Thai

il pad thai è il re dei piatti di noodle tailandesi. Il suo gusto unico dolce, salato e acido può essere risultare strano al primo boccone, ma dopo il primo piatto, non potrete più farne a meno. Perfetto sia con il pollo che con i gamberi.

Tempo di preparazione20 minCottura15 min
DifficoltàIntermedio

DOSI PER:

4 persone

&nbsp

Ingredienti

100g tagliatelle di riso (rice stick) o noodles istantanei
3 cucchiai di zucchero di palma, grattugiata
1 cucchiaio pasta di tamarindo
un goccio di aceto bianco
1 cucchiaio di salsa di pesce
3 cucchiai di olio
100g di gamberi, pelati e puliti
4 scalogni rossi, tritati grossolanamente
2 uova
30g tofu, tagliato in piccoli quadrati
1 cucchiaio di arachidi tostate tritate grossolanamente
una manciata di germogli di soia
una manciata di cipollotti, tagliati
Per servire:
germogli di soia, arachidi tostate tritate, spicchi di lime, peperoncino verde, peperoncino in polvere

Preparazione

1

Mettere a bagno le tagliatelle in acqua per circa 15 minuti fino a che si ammorbidiscono, ma non troppo. Nel frattempo, portare una pentola di acqua a ebollizione. Scolate le tagliatelle bene poi scottarle in acqua bollente per un attimo (questo evita che la pasta si incolli insieme quando sono si salta in padella).

2

Mescolare lo zucchero di palma con il tamarindo, aceto, salsa di pesce, pasta di gamberetti e 1-2 cucchiai di acqua in una ciotola, mescolando fino a quando lo zucchero si sarà sciolto.

3

Scaldare l'olio in un wok a fuoco medio e friggere gli scalogni fino a che non sono fragranti ed indorati. Rompere le uova e mescolare per qualche minuto fino a quando cominciano a diventare come una frittata.

4

Alzare il calore, quindi aggiungere le tagliatelle e friggerle dopo averle scolate per circa 30 secondi, assieme alle uova sbattute. Aggiungere la salsa di tamarindo e lasciate cuocere fino a che non viene assorbita. Far saltare il tutto a fuoco alto assieme al tofu, ai ravanelli ed alle arachidi fino a che salsa non è rappresa. Quindi aggiungere i germogli di soia e i cipollotti.

5

Controllare il condimento: il pad tailandese dovrebbe essere salato, dolce e aspro. Un piatto perfetto nasce dal contrasto dei sapori.

6

Dopo avere disposto nel piatto le tagliatelle, guarnire con germogli di soia ed arachidi.

7

Servire con spicchi di lime, peperoncino in polvere arrosto e ravanello.

Ingredienti

 100g tagliatelle di riso (rice stick) o noodles istantanei
 3 cucchiai di zucchero di palma, grattugiata
 1 cucchiaio pasta di tamarindo
 un goccio di aceto bianco
 1 cucchiaio di salsa di pesce
 3 cucchiai di olio
 100g di gamberi, pelati e puliti
 4 scalogni rossi, tritati grossolanamente
 2 uova
 30g tofu, tagliato in piccoli quadrati
 1 cucchiaio di arachidi tostate tritate grossolanamente
 una manciata di germogli di soia
 una manciata di cipollotti, tagliati
Per servire:
 germogli di soia, arachidi tostate tritate, spicchi di lime, peperoncino verde, peperoncino in polvere

Preparazione

1

Mettere a bagno le tagliatelle in acqua per circa 15 minuti fino a che si ammorbidiscono, ma non troppo. Nel frattempo, portare una pentola di acqua a ebollizione. Scolate le tagliatelle bene poi scottarle in acqua bollente per un attimo (questo evita che la pasta si incolli insieme quando sono si salta in padella).

2

Mescolare lo zucchero di palma con il tamarindo, aceto, salsa di pesce, pasta di gamberetti e 1-2 cucchiai di acqua in una ciotola, mescolando fino a quando lo zucchero si sarà sciolto.

3

Scaldare l'olio in un wok a fuoco medio e friggere gli scalogni fino a che non sono fragranti ed indorati. Rompere le uova e mescolare per qualche minuto fino a quando cominciano a diventare come una frittata.

4

Alzare il calore, quindi aggiungere le tagliatelle e friggerle dopo averle scolate per circa 30 secondi, assieme alle uova sbattute. Aggiungere la salsa di tamarindo e lasciate cuocere fino a che non viene assorbita. Far saltare il tutto a fuoco alto assieme al tofu, ai ravanelli ed alle arachidi fino a che salsa non è rappresa. Quindi aggiungere i germogli di soia e i cipollotti.

5

Controllare il condimento: il pad tailandese dovrebbe essere salato, dolce e aspro. Un piatto perfetto nasce dal contrasto dei sapori.

6

Dopo avere disposto nel piatto le tagliatelle, guarnire con germogli di soia ed arachidi.

7

Servire con spicchi di lime, peperoncino in polvere arrosto e ravanello.

Pad Thai

Cercate altre ricette thailandesi? Prova il nostro Curry verde Thai o Pesce al vapore alla Thailandese con zenzero e coriandolo

pad thai
ISCRIVITI AL NEWSLETTER
per tante ricette esclusive dal mondo ogni settimana direttamente nella tua e-mail!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.