Onigiri Polpette di Riso Giapponesi

Vai alla ricetta

Le polpette di riso giapponesi sono chiamate onigiri. Di solito sono modellati a mano nella forma di un triangolo, sono divertenti da realizzare e sono un alimento base per il pranzo da asporto giapponese (bento).

onigiri

Immaginate che gli onigiri siano la versione giapponese di arancini. Sono polpette di riso ripiene di sapori diversi e avvolte in alghe invece del pangrattato. A differenza degli arancini, non sono fritti, ma serviti freddi come il sushi, quindi sono molto più sani!

Proprio come gli arancini, gli onigiri sono disponibili nei supermercati di tutto il Giappone e sono ottimi per uno spuntino facile e veloce.

Giulio e io abbiamo provato molti onigiri quando eravamo in Giappone. Sono fatti con diversi ripieni dal salmone grigliato alle prugne in salamoia, con manzo, maiale, tacchino, katsuobushi (fiocchi di bonito essiccati) conditi alla salsa di soia e tonno con maionese.

Nella ricetta di oggi, condividiamo i nostri ripieni preferiti e le versioni più classiche di onigiri in Giappone.

onigiri
onigiri

Cosa sono gli onigiri giapponesi?

Nel diario di Murasaki Shikibu dell’XI secolo Murasaki Shikibu Nikki, scrive di persone che mangiano palline di riso. A quel tempo, gli onigiri erano chiamati tonjiki e spesso consumati nei pranzi al sacco all’aperto. Altri scritti, risalenti al XVII secolo, affermano che molti samurai immagazzinarono palline di riso avvolte in una guaina di bambù come un pasto veloce durante la guerra, ma le origini degli onigiri sono molto prima persino di Lady Murasaki.

Prima che si diffondesse l’uso delle bacchette, nel periodo di Nara, il riso veniva spesso arrotolato in una pallina in modo da poter essere facilmente mangiato. Nel periodo Heian, il riso veniva anche trasformato in piccole forme rettangolari note come tonjiki in modo che potessero essere impilate su un piatto e facilmente mangiate.

Dal periodo Kamakura al primo periodo Edo, gli onigiri venivano usati come pasto veloce. Questo aveva senso perché i cuochi dovevano semplicemente pensare di preparare abbastanza onigiri e non dovevano preoccuparsi di servirli. Questi onigiri erano semplicemente palline di riso aromatizzate al sale. L’alga non divenne ampiamente disponibile fino all’era di Genroku nella metà del periodo Edo, quando la coltivazione dell’alga e la sua trasformazione in fogli divenne diffusa.

Negli anni ’80 fu ideata una macchina che produceva onigiri triangolari. Invece di arrotolare il ripieno all’interno, veniva messo in un buco nell’onigiri e il buco veniva nascosto dall’alga. Poiché gli onigiri prodotti da questa macchina venivano forniti con l’alga già applicato sulla pallina di riso, nel tempo divenne umido e appiccicoso, aderendo al riso.

onigiri

Qual’è la differenza fra onigiri e sushi? 

L’onigiri non è una forma di sushi e non deve essere confuso con il tipo di sushi chiamato nigirizushi o semplicemente nigiri.

Gli onigiri sono fatti con riso bianco (a volte leggermente salato), mentre il sushi è fatto di riso con aceto, zucchero e sale. Onigiri rende il riso portatile e facile da mangiare, oltre a preservarlo, mentre il sushi nasce come un modo per preservare il pesce.

onigiri

Come fare gli onigiri le palline di riso giapponesi

Preparare l’alga – Tagliare ogni foglio di nori in 8-9 strisce.

Cucinare il riso – Usiamo il riso di sushi e lo facciamo al vapore.

Modellare le palline – Bagnare le mani con acqua in modo che il riso non si attacchi. Quindi strofina un po’ di sale sulle mani. Mettere il riso al vapore sulla vostra mano, assicurandovi che sia denso e compatto.

Riempili – Mettere il vostro ripieno preferito sul riso e spingere leggermente il ripieno nel riso. Vi fornisco la ricetta per quattro diversi ripieni. Potete farli tutti o semplicemente scegliere il vostro preferito!

Formare in triangoli – Tenere il riso tra i palmi delle mani. Formare il riso in un triangolo. Uso tre dita (pollice, indice, medio) per fare un angolo triangolare. Le vostre mani dovrebbero applicare abbastanza pressione in modo che l’onigiri non cada a pezzi, ma non volete stringere troppo forte.

Decorare – Avvolgere la pallina di riso con una striscia o due di nori o cospargere con alcuni semi di sesamo.

onigiri

I ripieni per gli onigiri giapponesi

I ripieni più comuni per gli onigiri in Giappone includono:

  • sha-ke (salmone salato)
  • umeboshi (prugna marinata giapponese)
  • okaka (scaglie di bonito inumidite con salsa di soia)
  • kombu (alghe kombu bollite)
  • tonno maionese (tonno in scatola con maionese giapponese)

Oggi i ripieni e i sapori di onigiri sono più creativi! È un modo inventivo per utilizzare tutti gli avanzi della cena precedente come pollo katsudon e gamberi in tempura! Trattarli come gli arancini e sperimentare con i ripieni che vi piacciano di più!

Consigli per la ricetta degli onigiri perfetti

Usare il riso appena cotto – Lasciare raffreddare leggermente il riso cotto prima di prepararlo. Dovrebbe essere caldo ma non caldissimo quando preparate gli onigiri.

Bagnare le mani – È importante bagnare le mani con acqua per evitare che il riso si attacchi. Preparare una ciotola d’acqua accanto alla vostra postazione di lavoro.

Salare le mani – Salare entrambe le mani e strofinare per diffondere tutto intorno. Questo aiuta a mantenere gli onigiri più a lungo fintanto che aromatizzare gli onigiri.

Eseguire una pressione sufficiente Le vostre mani dovrebbero applicare abbastanza pressione quando premete gli onigiri in modo che il riso non cada a pezzi e si forma il tipico triangolo. Non volete stringere troppo il riso.

Usare un tovagliolo di carta  – Se volete preparare gli onigiri per il giorno successivo ma non volete svegliarvi presto, ecco il mio consiglio. Potete avvolgere gli onigiri finiti in un tovagliolo di carta spesso per proteggerli dal freddo nel frigorifero. Il riso si indurisce in frigorifero ma con questo semplice trucco, il vostro onigiri sarà abbastanza protetto.

Scaldali – Se siete nell’umore giusto per un pasto caldo, tostare leggermente gli onigiri per 2-3 minuti per lato su una padella spazzolata con olio di sesamo. Lo strato esterno di riso diventerà tostato e marrone dorato e un po’ croccante.

onigiri

Tempo di preparazione30 minCottura30 min
DifficoltàIntermedio

DOSI PER:

4 persone

&nbsp

Ingredienti

Per il riso
450g di riso per il sushi
625ml d'acqua
Per gli onigiri
4 fogli nori (alghe), tagliati a strisce
Per il ripieno di salmone
1 filetto di salmone
Per il ripieno di tonno
1 scatola di tonno
2 cucchiai di maionese giapponese
½ cucchiaio di salsa di soia
Per il ripieno okaka
6g di katsuobushi (fiocchi di bonito essiccati)
2 cucchiai di salsa di soia
Per il ripieno di umeboshi
3 umeboshi (prugna marinata giapponese)

Preparazione

Preparare il riso
1

Mettere il ​​riso in una grande ciotola e lavarlo delicatamente. Ripetere questo processo circa 3-4 volte.

2

Lasciare il riso immerso in acqua per 30 minuti. Trasferire il riso in un setaccio e scolarlo completamente per almeno 15 minuti.

3

Unire il riso e l'acqua in una pentola dal fondo pesante. Coprire e portarlo a ebollizione a fuoco medio.

4

Una volta che l'acqua bolle, accendere il fuoco al livello più basso e continua a cuocere per 12-13 minuti, o fino a quando l'acqua non è completamente assorbita. Dopo 12-13 minuti, dare una rapida occhiata e se vedete che rimane dell'acqua, chiudere il coperchio e continuare a cuocere per un altro minuto circa.

5

Rimuovere la pentola dal fuoco e lasciarla cuocere a vapore con il coperchio per altri 10 minuti. Quindi trasferire il riso in un piatto grande. Lasciarlo raffreddare finché non potete tenere in mano il riso senza bruciarvi. Tuttavia, non lasciare raffreddare completamente il riso.

Preparare i ripieni
6

Ripieno di umeboshi: Togliere il seme da ogni umeboshi. Tagliare la carne umeboshi in piccoli pezzi.

7

Ripieno di okaka: Mettere il katsuobushi (fiocchi di bonito essiccati) in una ciotola e aggiungere 2 cucchiai di salsa di soia. Mescolare per combinare. Il katsuobushi dovrebbe essere inumidito ma la salsa di soia non deve essere visibile sul fondo della ciotola.

8

Ripieno di maionese al tonno: Mettere il tonno in scatola in una ciotola e aggiungere 2 cucchiai di maionese e ½ cucchiaio di salsa di soia. Mescolare per combinare.

9

Ripieno di salmone salato: Cospargere del sale su entrambi i lati del filetto di salmone. Cuocere in forno a 200°C per 25 minuti. Tagliare il salmone cotto a scaglie e mettere da parte.

Formare gli onigiri
10

Prima bagnare entrambe le mani con acqua per evitare che il riso si attacca.

11

Quindi aggiungere un po' di sale tra le mani e strofinare per diffonderlo.

12

Raccogliere una manciata di riso caldo in una mano. Creare un piccolo pozzo al centro. Inserire circa 1-2 cucchiaini del ripieno all'interno. Quindi modellare il riso con le mani attorno al pozzo per coprire completamente il ripieno.

13

Premere il riso attorno al ripieno per formare delicatamente il riso in un triangolo. Uso tre dita (pollice, indice, medio) per fare un angolo triangolare.

14

Avvolgere gli onigiri con il nori (alga). Mettere un po' di ogni ripieno sopra gli onigiri in modo da sapere che tipo sia.

Ingredienti

Per il riso
 450g di riso per il sushi
 625ml d'acqua
Per gli onigiri
 4 fogli nori (alghe), tagliati a strisce
Per il ripieno di salmone
 1 filetto di salmone
Per il ripieno di tonno
 1 scatola di tonno
 2 cucchiai di maionese giapponese
 ½ cucchiaio di salsa di soia
Per il ripieno okaka
 6g di katsuobushi (fiocchi di bonito essiccati)
 2 cucchiai di salsa di soia
Per il ripieno di umeboshi
 3 umeboshi (prugna marinata giapponese)

Preparazione

Preparare il riso
1

Mettere il ​​riso in una grande ciotola e lavarlo delicatamente. Ripetere questo processo circa 3-4 volte.

2

Lasciare il riso immerso in acqua per 30 minuti. Trasferire il riso in un setaccio e scolarlo completamente per almeno 15 minuti.

3

Unire il riso e l'acqua in una pentola dal fondo pesante. Coprire e portarlo a ebollizione a fuoco medio.

4

Una volta che l'acqua bolle, accendere il fuoco al livello più basso e continua a cuocere per 12-13 minuti, o fino a quando l'acqua non è completamente assorbita. Dopo 12-13 minuti, dare una rapida occhiata e se vedete che rimane dell'acqua, chiudere il coperchio e continuare a cuocere per un altro minuto circa.

5

Rimuovere la pentola dal fuoco e lasciarla cuocere a vapore con il coperchio per altri 10 minuti. Quindi trasferire il riso in un piatto grande. Lasciarlo raffreddare finché non potete tenere in mano il riso senza bruciarvi. Tuttavia, non lasciare raffreddare completamente il riso.

Preparare i ripieni
6

Ripieno di umeboshi: Togliere il seme da ogni umeboshi. Tagliare la carne umeboshi in piccoli pezzi.

7

Ripieno di okaka: Mettere il katsuobushi (fiocchi di bonito essiccati) in una ciotola e aggiungere 2 cucchiai di salsa di soia. Mescolare per combinare. Il katsuobushi dovrebbe essere inumidito ma la salsa di soia non deve essere visibile sul fondo della ciotola.

8

Ripieno di maionese al tonno: Mettere il tonno in scatola in una ciotola e aggiungere 2 cucchiai di maionese e ½ cucchiaio di salsa di soia. Mescolare per combinare.

9

Ripieno di salmone salato: Cospargere del sale su entrambi i lati del filetto di salmone. Cuocere in forno a 200°C per 25 minuti. Tagliare il salmone cotto a scaglie e mettere da parte.

Formare gli onigiri
10

Prima bagnare entrambe le mani con acqua per evitare che il riso si attacca.

11

Quindi aggiungere un po' di sale tra le mani e strofinare per diffonderlo.

12

Raccogliere una manciata di riso caldo in una mano. Creare un piccolo pozzo al centro. Inserire circa 1-2 cucchiaini del ripieno all'interno. Quindi modellare il riso con le mani attorno al pozzo per coprire completamente il ripieno.

13

Premere il riso attorno al ripieno per formare delicatamente il riso in un triangolo. Uso tre dita (pollice, indice, medio) per fare un angolo triangolare.

14

Avvolgere gli onigiri con il nori (alga). Mettere un po' di ogni ripieno sopra gli onigiri in modo da sapere che tipo sia.

Onigiri, arancini giapponesi

Cercate altre ricette giapponesi? Prova il nostro Ramen; Come renderlo davvero buono a casa Pollo teriyaki autentico, facile e veloce

ISCRIVITI AL NEWSLETTER
per tante ricette esclusive dal mondo ogni settimana direttamente nella tua e-mail!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.