Salsa tahina: Cos’è e Come Farla a Casa

Salsa Tahina

La tahina, tahini, o pasta di semi di sesamo, è una base della cucina mediorientale e mediterranea. È forse più nota per il suo ruolo essenziale nell’hummus e nel babaganoush, sebbene i suoi usi vadano ben oltre.

Ma il tahini può essere difficile da trovare nei supermercati italiani, spesso è costosa, e, a volte, è amara o rancida dopo una lunga attesa sullo scaffale.

La buona notizia è che potete preparare la salsa tahina in casa per una frazione del costo del supermercato, con una risultato migliore in termini di gusto! Avete solo bisogno di due ingredienti: semi di sesamo e olio.

SALSA TAHINA – COME FARLA IN CASA?

Potete preparare la tahina con un mortaio, nel robot di cucina o anche nel bimby. Bastano 5 minuti e la vostra tahina fatta in casa durerà fino a un mese nel frigorifero. Aggiungere uno strato di olio vegetale in cima per mantenere la tahina ancora più fresca.

Cos’è tahina?

I riferimenti alla tahina si possono trovare nel 13° secolo dove vi è un riferimento come pasta di sesamo. Tahina si trova in cucina israeliana, mediorientale, africana, cinese, giapponese, iraniana, turca e coreana. Tahina fu usato come fonte di petrolio ad un certo punto. Ha iniziato ad apparire negli Stati Uniti negli anni ’40 nei negozi di alimenti naturali.

Tahina, il prodotto di semi di sesamo macinati tostati veniva dalla Persia, dove veniva chiamato “ardeh”. Da lì si trasferì in Israele. Per secoli solo l’aristocrazia e il ricco potevano ottenere gli ingredienti per preparare la tahina. In alcune culture, la tahina era usato come moneta.

Gli antichi greci usavano il sesamo sia come medicina che come cibo. Si dice che il medico originale, Ippocrate, abbia raccomandato il sesamo per i suoi valori nutrizionali. La medicina tradizionale indiana usa i semi di sesamo per nutrire e rendere il corpo sano.

Gli ingredienti per la tahina

1. I semi di sesamo

Potete preparare la salsa tahina con qualsiasi seme di sesamo: non bollito o naturale, crudo, germogliato o tostato. Ogni varietà conferisce alla tahina un sapore, un colore e una consistenza diversa.

La tahina commerciale è in genere costituita da semi di sesamo scuriati bianchi o semi in cui il guscio è stato rimosso. Questo conferisce al tahini un colore più chiaro e una consistenza più liscia. La tahina fatto con semi di sesamo naturali non è altrettanto liscia, ma ha un sapore più ricco (anche se a volte più amara) e potenzialmente più nutriente.

L’utilizzo di semi di sesamo crudi, germogliati o tostati dipende dalle preferenze personali. La tostatura dei semi di sesamo migliora il sapore di nocciola e può anche ridurre l’amarezza.

La tahina può anche essere fatto con semi di sesamo nero, creando una pasta al sesamo nero in stile asiatico.

2. l’olio

Come altri burro di noci, arachidi e semi, la tahina può essere prodotta senza oli aggiunti. Tuttavia, ci vuole più tempo per macinare e il risultato non è così cremoso come lo è quando si usa l’olio.

Iniziare con un paio di cucchiai di olio e aumentare come desiderato per una consistenza più liscia.

Per il miglior sapore usare un olio d’oliva dolce, un olio neutro come l’olio di vinaccioli e/o una piccola quantità di olio di sesamo.

salsa tahina

Come utilizzare la salsa tahina – 5 ricette versatili

La tahina non è solo per l’hummus. Ecco cinque idee intelligenti e deliziose che mostrano come la tahina può andare ovunque.

1. Condimenti per l’insalata

Se non avete mai provato la tahina con l’insalata, ora è il momento! Solo pochi cucchiai di questa gustosa pasta al sesamo rendono un condimento ricco, cremoso e super vellutato, senza essere pesante o prepotente.

2. Dips

Sappiamo tutti che la tahina è l’ingrediente principale nell’hummus, ma non è tutto ciò che serve. La Tahina offre cremosità e un sapore ricco a tutti i tipi di salse. Prova a mescolarla con lo yogurt greco per una salsa burrosa e saporita per chips o crudite.

3. Muesli

Avete mai aggiunto la tahina al vostri muesli a colazione? Bene! Il suo sapore di noce si sposa perfettamente con i grani tostati, la frutta secca e il cremoso gusto di latte o yogurt. Una colazione di campioni!

4. Frullati

Abbiamo assaggiato un frullato all’estero che includeva la tahina. All’inizio ero scettica, ma ero troppo incuriosita per non provarlo. Un sorso e ne sono rimasta conquistata. La prossima volta che fate un frullato di banana con latte o yogurt, aggiungere un po ‘di miele, cannella e tahina a piacere…

5. Biscotti e brownies

La Tahina ha il potere di elevare davvero il sapore di dessert semplici, come biscotti e brownies. Come il burro di noci, offre un tocco saporito e terroso che funziona davvero bene con la dolcezza.

salsa tahina

I benefici per la salute della tahina

Tahina è pieno di grassi sani, vitamine e minerali. In effetti, solo 1 cucchiaio (15 grammi) fornisce oltre il 10% del valore giornaliero (VD) per alcuni nutrienti.

Un cucchiaio (15 grammi) della tahina contiene il seguente:

  • Calorie: 90 calorie
  • Proteine: 3 grammi
  • Grassi: 8 grammi
  • Carboidrati: 3 grammi
  • Fibra: 1 grammo
  • Tiamina: 13% del VD
  • Vitamina B6: 11% del VD
  • Fosforo: 11% del VD
  • Manganese: 11% del VD

Tahina è una grande fonte di fosforo e manganese, entrambi i quali svolgono ruoli vitali nella salute delle ossa. È anche ricco di tiamina (vitamina B1) e vitamina B6, che sono importanti per la produzione di energia.

Inoltre, circa il 50% del grasso contenuto nella tahina proviene da acidi grassi monoinsaturi. Questi hanno proprietà antinfiammatorie e sono stati collegati a un ridotto rischio di malattia cronica.

Sostituto per la salsa tahina

Le tradizionali ricette di hummus includono la tahina, ma è possibile sostituirla con olio di sesamo. Alcune persone ritengono che la tahina abbia un sapore troppo forte e i bambini, in particolare, a volte non amano i sottili sottotoni amari di essa. L’uso di olio di sesamo è una buona alternativa per dare all’hummus la sua consistenza cremosa senza la tahina indesiderata.

salsa tahina

La ricetta per la tahina

Tempo di preparazione5 minCottura5 min

DOSI PER:

125ml

&nbsp

Ingredienti

160g semi di sesamo
4 cucchiai di olio vegetale
sale

Preparazione

1

Aggiungere i semi di sesamo in una casseruola ampia e asciutta a fuoco medio-basso e tostare, mescolando continuamente fino a quando i semi diventano fragranti e molto leggermente colorati (non marroni), da 3 a 5 minuti. Trasferire i semi tostati su un piatto grande e lasciarli raffreddare.

2

Aggiungere i semi di sesamo nella ciotola di un robot da cucina, quindi lavorare fino a quando si forma una pasta friabile, circa 1 minuto.

3

Aggiungere 3 cucchiai di olio, quindi lavorare per 2 o 3 minuti in più, fermandosi per raschiare il fondo e i lati del robot da cucina un paio di volte.

4

Controlla la consistenza del tahini. Dovrebbe essere liscia, non grintosa e dovrebbe essere colabile. Potrebbe essere necessario elaborare per un altro minuto o aggiungere il cucchiaio di olio aggiuntivo. Assaggiare il tahini per condimento, quindi aggiungere sale a piacere.

5

Conservare il tahini coperto in frigorifero per un mese.

Ingredienti

 160g semi di sesamo
 4 cucchiai di olio vegetale
 sale

Preparazione

1

Aggiungere i semi di sesamo in una casseruola ampia e asciutta a fuoco medio-basso e tostare, mescolando continuamente fino a quando i semi diventano fragranti e molto leggermente colorati (non marroni), da 3 a 5 minuti. Trasferire i semi tostati su un piatto grande e lasciarli raffreddare.

2

Aggiungere i semi di sesamo nella ciotola di un robot da cucina, quindi lavorare fino a quando si forma una pasta friabile, circa 1 minuto.

3

Aggiungere 3 cucchiai di olio, quindi lavorare per 2 o 3 minuti in più, fermandosi per raschiare il fondo e i lati del robot da cucina un paio di volte.

4

Controlla la consistenza del tahini. Dovrebbe essere liscia, non grintosa e dovrebbe essere colabile. Potrebbe essere necessario elaborare per un altro minuto o aggiungere il cucchiaio di olio aggiuntivo. Assaggiare il tahini per condimento, quindi aggiungere sale a piacere.

5

Conservare il tahini coperto in frigorifero per un mese.

Salsa tahini, fatta in casa

Provare la salsa tahina con queste ricette

10 cose che non sapevate sulla tahina

  1. La base della tahina, il seme di sesamo, è stata coltivata in Egitto almeno dal 2 d.C.
  2. I semi di sesamo crescono nei baccelli di una pianta in fiore, che si aprono e scoppiano quando sono maturi, rivelando i semi all’interno.
  3. In Alì Babà e i quaranta ladroni, la frase “apri sesamo!” apre magicamente una grotta sigillata, probabilmente ispirata a un baccello di sesamo maturo.
  4. Tahina era in origine un sottoprodotto della produzione di olio di sesamo durante il Medioevo, ma divenne un tesoro prezioso a sé stante.
  5. Non è solo un ingrediente mediorientale. La tahina appare in ricette provenienti da Cina, Vietnam e India.
  6. Tahina batte il burro di arachidi per il sul contenuto di calcio, con nove volte più del nutriente che rinforza le ossa.
  7. Quando la pasta di tahina è prodotta con semi tostati non sbucciati, è più scura, più amara e viene chiamata burro di sesamo.
  8. È la base dell’halvah, una confezione di sesamo con radici mediorientali che risalgono a secoli fa.
  9. A causa dell’elevato contenuto di olio nella tahina, dovrebbe essere refrigerato per mantenerla fresca.
  10. Nella maggior parte delle culture mediorientali, la salsa è chiamata tahina, dall’arabo tahn, che significa “terra”. In questi giorni, la maggior parte dei paesi occidentali usa l’ortografia greca, tahini.
Ebook gratis
WEEKNIGHT EXPRESS include 10 ricette etniche esclusive. E' una collezione di pasti fatti per i giorni feriali esotici e sfiziosi, ma facili da preparare.
Iscriviti per ottenere 32 pagine di ricette da visualizzare sul tablet, e-book reader o telefono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.