Pakora frittelle indiane vegetariane

Vai alla ricetta

Verdure croccanti, dorate, pastellate e fritte con un grande sapore di curry. Le frittelle indiane vegetariane, dette pakora sono simili a un classico anello di cipolla ma in qualche modo meglio. Potete usare praticamente qualsiasi verdura che avete a portata di mano. Sono senza glutine e anche vegane!

pakora

Cosa è il pakora?

Il pakora è uno spuntino indiano di strada croccante a base di verdure che vengono immerse in una pastella di farina di ceci e poi fritte e servite con delle salse. Usiamo cavolo bianco, carota, patate e spinaci nel nostro pakora.

La parola pakora deriva dalla parola sanscrita pakvavata, un composto di parole radice “pakva” che significa cotto e “vata” che significa cotto in grumi.

Tradizionalmente, questo è un cibo monsonico, consumato quando le piogge iniziano a cadere in India e servito con il tè chai in un rituale simile al High Tea inglese, tranne in India, si chiama shaam ki chai, che è piuttosto insignificante senza un pakora appena fritto.

Anche se non abbiamo monsoni, possiamo ancora goderci questo fantastico spuntino indiano, magari con un bicchiere di chai, o, meglio ancora, un bicchiere di birra fresca!

pakora
pakora

Farina di ceci – cos’è?

La farina di ceci è prodotta con ceci secchi ed è anche comunemente conosciuta come farina di grammo e besan.

La farina di ceci è un alimento base della cucina indiana, pakistana e del Bangladesh. In Marocco, la farina di ceci non tostati viene utilizzata per preparare i kalinti, un piatto simile a una quiche spesso venduto come cibo di strada.

La farina di ceci si trova nei mercati asiatici e mediorientali, ma potete facilmente farcela a casa con ceci secchi. È facile da fare e richiede circa 10 minuti. Tutto ciò che serve è un robot da cucina.

Farina di ceci fatta in casa:

Metti i ceci secchi in un robot da cucina, lavorando in lotti se ne state preparando una grande quantità. Coprire e lavorare ad alta velocità per due o tre minuti fino a quando si forma una farina polverosa.

Setacciare il composto in una ciotola per separare la farina fine dai pezzi duri di ceci che non si sono trasformati. Conservare la farina in un contenitore ermetico e conservarla in un luogo fresco e asciutto.

pakora

Come fare il pakora indiano

Mescolare gli ingredienti – Questo è un piatto vegetariano fatto con una varietà di verdure tipicamente indiane – patate, peperoni verdi, spinaci e cavoli. Potete usare anche altre verdure: carote, zucca, patate dolci sono tutte ottime in pakora. Le spezie sono semplici in questa ricetta: coriandolo, cumino e garam masala.

Aggiungere il liquido – La quantità dell’acqua è solo indicativa. Mescolarlo gradualmente nelle verdure fino a ottenere una massa modellabile.

Friggere i pakora – Questi pakora vengono fritti rapidamente e in lotti fino a doratura. Ricordare di mantenere la temperatura dell’olio a 150°C e di scolare bene le frittelle su tovaglioli di carta per evitare pakoras mollicci.

pakora

Salse per il pakora

Potete servire le vostre frittelle di pakora con una semplice spolverata di sale e una spremuta di succo di limone. Ma ci sono due salse tradizionali di pakora che sono facili da preparare e davvero deliziose:

Yogurt alla menta
1 grande manciata di menta fresca
1 grande manciata di coriandolo fresco
1/2 peperoncino verde
80ml di yogurt greco

Aggiungere tutti gli ingredienti a un frullatore o robot da cucina. Mescolare ad alta velocità fino a che liscio. Assaggiare e condire con sale e pepe.

Chutney di ketchup
120ml di ketchup
1 cucchiaio di acqua
½ cucchiaio di garam masala
1/2 cucchiaio di succo di limone
½ cucchiaino di zucchero
½ cucchiaino di sale

Mescolare tutti gli ingredienti insieme in una ciotola.

pakora

Consigli per il pakora perfetto

Croccante è la parola chiave quando si tratta di queste frittelle e alcune cose vi aiuteranno ad ottenerlo.

Farina di ceci – Questa farina leggera non solo mantiene le frittelle ariose e croccanti, ma conferisce anche un sapore terroso che completa le patate dolci.

Non aggiungere troppo acqua – Quando le verdure sono immerse nella pastella, lasceranno anche un po’ d’acqua e se l’impasto è troppo liquido, non sarete in grado di modellarlo in frittelle.

Misurare la temperatura dell’olio – La corretta temperatura dell’olio sarà sempre il punto di svolta tra cibi fritti croccanti e cibi fritti grassi. Per ottenere frittelle perfette, acquista un termometro e osserva attentamente la temperatura dell’olio mentre friggete. Regolare il calore secondo necessità per mantenere una temperatura compresa tra 150°C e 160°C.

Fare un buco al centro – Proprio come le ciambelle, questa ricetta richiede che fate un buco al centro di ogni frittella prima di lasciarlo cadere nell’olio caldo. Questo assicura che l’impasto cuochi.

pakora

Pakora frittelle indiane vegetariane

Tempo di preparazione10 minCottura10 min
DifficoltàPrincipiante

DOSI PER:

8 persone

&nbsp

Ingredienti

1 cipolla, affettata sottilmente
100g di cavolo, affettato sottilmente
100g di patate, grattugiate
50g di foglie di spinaci
2 peperoni verdi lunghi, tritati
2 cucchiaini di cumino
2 cucchiaini di coriandolo in polvere
200 g di farina di ceci
olio vegetale, per friggere

Preparazione

1

Mettere la cipolla, il cavolo, la patata, gli spinaci, i peperoni verde, il cumino, il coriandolo, il garam masala e il sale in una ciotola capiente e mescolare. Cospargere la farina di ceci e mixare bene.

2

Aggiungere gradualmente circa 100ml di acqua e continuare a mescolare fino a quando le verdure si attaccano l'una all'altra e si è in grado di modellarle.

3

Scaldare l'olio in una padella profonda a fuoco medio a 150°C. Nel frattempo, foderare una teglia con dei tovaglioli di carta e mettila da parte.

4

Con le mani leggermente bagnate, raccogliere circa 1 1/2 cucchiai della miscela di patate e modellala in una forma rotonda nel palmo della vostra mano. Usando il dito indice, fare un buco al centro di ogni frittella e lascialo cadere nell'olio.

5

Ripetere formando più frittelle, ma non affollare la padella; friggere in lotti. Friggere fino a doratura, circa 2 minuti per lato.

6

Trasferire i pakora, lasciando che l'olio in eccesso scoli prima nella padella, poi sulla teglia foderata. Ripetere friggendo i pakora rimanenti. Servire caldo con la salsa.

Ingredienti

 1 cipolla, affettata sottilmente
 100g di cavolo, affettato sottilmente
 100g di patate, grattugiate
 50g di foglie di spinaci
 2 peperoni verdi lunghi, tritati
 2 cucchiaini di cumino
 2 cucchiaini di coriandolo in polvere
 200 g di farina di ceci
 olio vegetale, per friggere

Preparazione

1

Mettere la cipolla, il cavolo, la patata, gli spinaci, i peperoni verde, il cumino, il coriandolo, il garam masala e il sale in una ciotola capiente e mescolare. Cospargere la farina di ceci e mixare bene.

2

Aggiungere gradualmente circa 100ml di acqua e continuare a mescolare fino a quando le verdure si attaccano l'una all'altra e si è in grado di modellarle.

3

Scaldare l'olio in una padella profonda a fuoco medio a 150°C. Nel frattempo, foderare una teglia con dei tovaglioli di carta e mettila da parte.

4

Con le mani leggermente bagnate, raccogliere circa 1 1/2 cucchiai della miscela di patate e modellala in una forma rotonda nel palmo della vostra mano. Usando il dito indice, fare un buco al centro di ogni frittella e lascialo cadere nell'olio.

5

Ripetere formando più frittelle, ma non affollare la padella; friggere in lotti. Friggere fino a doratura, circa 2 minuti per lato.

6

Trasferire i pakora, lasciando che l'olio in eccesso scoli prima nella padella, poi sulla teglia foderata. Ripetere friggendo i pakora rimanenti. Servire caldo con la salsa.

Pakora, frittelle indiane vegetariane

Cercate altre ricette indiane? Prova il nostro Biriyani di pollo o Pollo Tandoori

Ebook gratis
WEEKNIGHT EXPRESS include 10 ricette etniche esclusive. E' una collezione di pasti fatti per i giorni feriali esotici e sfiziosi, ma facili da preparare.
Iscriviti per ottenere 32 pagine di ricette da visualizzare sul tablet, e-book reader o telefono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.