10 ricette di noodles da tutto il mondo

I noodle sono un alimento base che è intriso di una ricca storia culturale non solo in Asia, ma in tutto il mondo. Non c’è limite all’immaginazione quando si tratta di forma, dimensione, gusto, aspetto o consistenza dei noodles.

Inoltre, le variazioni geografiche dei noodles testimoniano la bellezza della loro versatilità. Forniscono una base affidabile per così tanti ingredienti e sono adattabili per soddisfare gusti diversi e persino personalità contrastanti. Spesso, sono il fiore all’occhiello di un pasto a sé stante, celebrando un evento o rappresentando un simbolo culturale.

Ecco perché abbiamo creato una selezione di alcuni dei più deliziosi e leggendari piatti di noodles, dal ramen giapponese al saimin hawaiano.

Vietnam

1. Pho

Il Pho è per i vietnamiti ciò che la pasta è per gli italiani. In città come Hanoi e Ho Chi Minh, troverete gente del posto che gusta rumorosamente ciotole di questa zuppa di noodles, ogni ora di ogni giorno. Il piatto è composto da un brodo di manzo o di pollo, spaghetti di riso a forma di linguine e una miriade di spezie tra cui zenzero, anice stellato e semi di coriandolo. La parte migliore di una ciotola di pho sono i condimenti, che lo trasformano in una sorta di pasto ‘fai da te’: salsa di pesce, salsa di hoisin, basilico tailandese, coriandolo, menta, scalogno, peperoncini, germogli di soia e tanto, tanto lime fresco. Potete trovare il pho in tutto il paese, ma i posti migliori per goderne sono i ristoranti locali con posti a sedere sul marciapiede. Generalmente, più il posto sembra modesto, migliore sarà il pho. Un esempio è Pho Binh, un locale discreto a Ho Chi Minh City, che serve ciotole di pho tradizionali e deliziose.

prova da te: 

Pho: zuppa vietnamita con manzo

Indonesia

2. Mee Goreng

Godere di una scodella di noodles piccanti e fritti mentre si guarda una spiaggia balinese sembra allettante? Certo che si! Il mee goreng, che si trova anche a Singapore, è più comune in Indonesia e Malesia. Tradizionalmente realizzato con pasta all’uovo gialla che ha una consistenza gommosa, viene fritta con aglio, cipolla, cavolo cinese, uova, pomodori e una scelta di carne. Quindi questo piatto diventa una grande ciotola ricca di sapori. Se state cercando un autentico mee goreng, lo troverai venduto nei warung (ristoranti informali o caffè in Indonesia) o nelle bancarelle mamak (bancarelle di cibo) in Malesia. Se state cercando qualcosa di leggermente più esclusivo, il Chopsuey Cafe a Singapore offre un delizioso mee goreng con gamberoni e granchio fresco.

prova da te: 

Bahmi Goreng (noodles indonesiano)

laksa

Malesia

3. Laksa

Una delle cose più allettanti del laksa è il suo inconfondibile colore arancione audace. Questa zuppa di noodle a base di curry, che utilizza noodles di riso ai vermicelli, di solito ha una base di cocco o tamarindo (nota come asem laksa) ed è assolutamente deliziosa se servita con gamberi. Il piatto si trova in Malesia, Indonesia e Singapore, ma è stato recentemente reso famoso a livello internazionale a Singapore, quando Gordon Ramsay l’ha assaggiato al ristorante 328 Katong Laksa. Se state cercando un pranzo informale, il Tiong Bahru Market (che serve di tutto, dal porridge di anatra alla torta di patate) a Singapore, vanta due stand per laksa che colpiscono le labbra.

prova da te: 

Curry Laksa Zuppa Malesiana

pad thai

Tailandia

4. Pad Thai

Il Pad Thai è diventato un pasto così comune in tutto il mondo, sembra quasi sciocco che dovete andare in Thailandia per assaggiarlo. Ma dovreste, perché non c’è niente come mangiare un piatto di Pad Thai appena fatto in una strada trafficata a Bangkok. Il piatto di solito è composto da spaghetti di riso fritti, uova, tofu, polpa di tamarindo, salsa di pesce, zucchero di palma, gamberetti essiccati, aglio, scalogno e gamberetti o pollo. Ma sappiamo tutti che il piatto prende vita quando aggiungete i condimenti: succo di lime fresco, arachidi tritate, coriandolo, germogli di soia e fiocchi di peperoncino. A Bangkok, troverete centinaia di carretti alimentari con cuochi mettendo ingredienti in wok caldi (le strade di Khao San Road sono famose). Se preferite sedere in un ristorante, andare a Thip Samai. Questo ristorante è leggendario per i suoi deliziosi piatti di Pad Thai in agrodolce.

prova da te: 

Pad Thai

Bimimbap

Giappone

5. Ramen

Non alzare gli occhi al cielo. Per quanto buono possa essere il vostro ramen locale, ciò che è nato in Giappone è ancora meglio in Giappone. Questa gustosa scodella di zuppa e noodles è diventata così popolare in tutto il mondo che quasi tutti i ristoranti asiatici ne fanno una versione. Ma anche quando si tratta di ramen tradizionali ci sono molte, molte varianti, sia nella versione shio (che significa “sale”) che nella versione shoyu (che significa “salsa di soia”). Ed è esattamente per questo che dovreste visitare Tokyo per mangiare questo leggendario piatto. Non sbaglierete con la maggior parte dei punti di ramen in città, ma Kagari, un ristorante nascosto in un vicolo di Ginza a Tokyo, è leggendario per il suo ramen tori-paitan – un delizioso, ricco e cremoso brodo di pollo.

prova da te:

Ramen; Come renderlo davvero buono a casa

spaghetti cinesi

Cina

6. Hokkien noodles

L’Hokkien mee è un piatto del sud-est asiatico, popolare nelle cucine malese e singaporiana, che ha le sue origini nella cucina della provincia cinese del Fujian (Hokkien). Nella sua forma più comune, il piatto è composto da spaghetti all’uovo e spaghetti di riso saltati in padella con uovo, fette di maiale, gamberi e calamari, e serviti e guarniti con verdure, piccoli pezzi di strutto, salsa sambal e lime. Per gli ottimi noodles a Pechino, prova Pang Mei Mian Zhuang

prova da te: 

Hokkien noodles (Spaghetti Cinesi al Wok)

Iran

8. Ash Reshteh

Questa zuppa persiana densa e ricca è un vero alimento di conforto, ideale per l’inverno. A base di noodles reshteh a forma di linguina, khask (siero di latte persiano) e una varietà di ingredienti genuini tra cui spinaci, lenticchie, ceci, curcuma e prezzemolo, questa zuppa vegetariana è ricca di sapore. Si ritiene che i noodles della zuppa portino fortuna, motivo per cui questo piatto viene spesso consumato prima del capodanno persiano, Norouz. Ash Reshteh è incredibilmente comune nella cucina persiana ed è probabile che troverete persone che si riversano da mense o ristoranti locali durante la loro pausa pranzo, bevendo ciotole di bontà vegetale.

prova da te:

Ingredienti:

2 cucchiai di olio d’oliva
2 cipolle, tagliate a fettine sottili
6 spicchi d’aglio, tagliati
65g di fagioli rossi secchi
65g di ceci secchi
1 cucchiaino di curcuma in polvere
100 g di lenticchie secchi
500ml di brodo di carne
500g di spaghetti, rotti
6 cipollotti, tritati finemente
manciata di aneto, tritata
manciata di prezzemolo, tritato
1 barbabietola, sbucciata, tritata
manciata di spinaci, tritati
300g di panna acida, più extra, per servire

Metodo:

Scaldare l’olio in una padella larga e pesante a fuoco medio. Aggiungere le cipolle e l’aglio e cuocere, mescolando, per 4 minuti. Aggiungere i fagioli, i ceci e la curcuma e cuocere per altri 2 minuti. Aggiungere 3 litri di acqua e 1 cucchiaino di sale e portare ad ebollizione. Ridurre la fiamma al minimo e cuocere, coperto, per 45 minuti o fino a quando i fagioli sono teneri.

Aggiungere le lenticchie e il brodo e cuocere, coperto, per 30 minuti o fino a quando le lenticchie sono morbide. Aggiungere la pasta, cipollotti, erbe aromatiche, barbabietola e metà degli spinaci e cuocere per 5 minuti. Aggiungere gli spinaci rimanenti e cuocere, scoperto, per altri 20 minuti o fino a quando la barbabietola è tenera. Condire con sale e pepe, quindi aggiungere la panna acida e servire.

Peru

9. Tallarin Saltado

Il tallarin saltado è un piatto di chifa peruviano. Nel caso in cui vi perdessimo lì, il chifa è una cucina cantonese-peruviana. Troverete innumerevoli ristoranti di chifa nella città di Lima, che servono piatti come tallerin saltado, che è un piatto di noodles a forma di linguine fritti. Gli ingredienti di solito includono pomodori, cipolla, aglio, zenzero, cipolla verde, coriandolo e manzo, tutti mescolati in una padella e fritti. È risaputo che il più famoso chef stellato del Perù, Gaston Acurio, è un grande fan della cucina chifa. In effetti, ha persino aperto il suo ristorante di chifa, signora Tusan, a Milaflores, Lima.

prova da te: 

Ingredienti:

200g di spaghetti cotti
200g di filetto di manzo, affettato sottilmente
100ml di salsa di soia
50ml di aceto di vino bianco
1/2 cipolla rossa, tagliata a spicchi
2 pomodori, tagliati a spicchi, semi rimossi
peperocino rosso tritato, a piacere
Sale e pepe a piacere
coriandolo, per servire

Metodo:

Mescolare la salsa di soia e l’aceto di vino. Marinare la carne con metà della miscela di soia e aceto di vino per almeno 30 minuti.

Aggiungere 2 cucchiai di olio in una padella riscaldata. Saltare il manzo marinato in padella. Aggiungere la miscela di soia rimanente. Condire con sale e pepe.

Aggiungere la cipolla, il peperoncino e le fette di pomodoro. Saltare brevemente. Aggiungere gli spaghetti e mescolare.

Servire condito con coriandolo.

Korea

9. Bibim Guksu

Quando fuori è di 100 gradi, a volte l’idea di una scodella di spaghetti caldi fumanti non è troppo allettante. Ecco perché bibim guksu, un piatto di noodle freddo, è così popolare in Corea. I noodles di grano (chiamati somyeon) vengono bolliti in acqua e poi sciacquati immediatamente in acqua fredda. Il piatto viene quindi preparato con una miscela di pasta di peperoncino, gochujang (un condimento coreano piccante), aglio, aceto e zucchero e guarnito con cetrioli a fette, olio di sesamo e un uovo sodo. Il risultato? Una ciotola di sapore piccante, agrodolce. Troverete bibim guksu in tutta la Corea, ma Myeongdong a Seul è famoso per il suo bibim guksu e il kalguksu (una zuppa fatta con noodles tagliati a coltello). Non dimenticare di ordinare il kimchi sul lato. Siete in Corea, alla fine.

prova da te: 

Ingredienti:

200g di kimchi tritato
2 cucchiai di pasta di peperoncino coreano (gochujang)
1 cucchiaio di peperoncino in polvere
2 cucchiai di zucchero
1½-2 cucchiai di aceto di riso
1 cucchiaio di salsa di soia
1 cucchiaio di olio di sesamo
100g di tagliatelle
1 cetriolo, pelato, tagliato a fettine sottili
½ tazza di lattuga a fette sottili
2 uova sode, dimezzate

Metodo:

Unire il kimchi, la pasta di peperoncino, il peperoncino in polvere, l’aceto di riso, lo zucchero, la salsa di soia e l’olio di sesamo insieme in una ciotola. Mettere da parte.

Cuocere le tagliatelle in acqua bollente per 3-4 minuti fino a quando diventano morbide. Scolare, sciacquare con acqua fredda, scolare di nuovo e lasciare raffreddare nel colino.

Aggiungere le tagliatelle fresche alla salsa preparata e mescolare bene. Dividere le tagliatelle tra le ciotole, aggiungere il cetriolo affettato, la lattuga e uovo sodo.

Hawaii

10. Saimin

Sebbene il saimin sia originario della Cina, è stato sviluppato e perfezionato dagli hawaiani, in seguito all’afflusso di immigrati giapponesi e cinesi nel 1800. Il piatto contiene noodles all’uovo, dashi (brodo in stile giapponese), cipolle verdi e una scelta di condimenti che include il Spam (carne di maiale cotta in scatola). Si ritiene che Saimin sia reso popolare come piatto di fast food durante l’era delle piantagioni delle Hawaii e da allora si è evoluto in un alimento base. In effetti, è così popolare che McDonalds delle Hawaii lo ha aggiunto al loro menu. Saimin è essenzialmente uno street food. Jane’s Fountain, un ristorante low-key di Honolulu, ha servito questa piatto dagli anni ’40 e sta ancora andando forte!

prova da te:

Ingredienti:

15g di brodo di dashi (o di pesce)
500g di tagliatelle fresche
200g di spinaci
100g di kamaboko (torta di pesce giapponese), a fette sottili, opzionale
1 cipolla, affettata sottilmente
2 shiitake o porcini freschi 
5 cipollotti, affettati sottilmente
4 gamberi cotti al vapore
6 uova, sode, sbucciate, dimezzate per il lungo

Metodo:

Mescolare il dashi con 1,5 litri di acqua in una casseruola a fuoco medio e fai sobbollire.

In una casseruola separata, cuocere le tagliatelle in acqua bollente secondo le istruzioni sulla confezione. Scolare le tagliatelle, quindi trasferirle nel brodo e cuocere a fuoco lento per 1 minuto.

Dividere i noodles e il brodo tra 6 ciotole, quindi guarnire ciascuno con spinaci, fette di kamaboko, gamberi, cipolle, cipollotti e metà delle uova.

Tagliare spesso i funghi, dividerli tra le ciotole e servire immediatamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.